Buone notizie

Carnevale 2020: supereroi e principesse nella Tin dell'Ospedale Evangelico Betania

Di Sara De Giorgi
carnevale-in-tin-dell-ospedale-evangelico-betania-4
27 febbraio 2020

Nella Terapia Intensiva Neonatale dell'Ospedale Evangelico Betania martedì grasso c'è stata una bellissima festa di Carnevale. In particolare, ai piccoli ricoverati è stato dato un lenzuolo sul quale era cucito sopra un abito: supereroi per i maschietti e principesse per le bambine.

 

Martedì grasso c'è stata una grande e divertente festa nella Terapia Intensiva Neonatale dell'Ospedale Evangelico Betania: entrando nella TIN i genitori dei piccoli ricoverati hanno trovato i loro bimbi "vestiti in maschera" per il Carnevale.

 

In particolare, ai baby pazienti è stato dato un lenzuolo sul quale era cucito sopra un abito di Carnevale: supereroi per i maschietti e principesse per le bambine.

 

L'iniziativa è stata realizzata in collaborazione con l'Associazione Pulcini Combattenti Onlus e fa parte del più ampio progetto di umanizzazione delle cure e del benessere del neonato e dei genitori. I vestitini sono stati creati dalla signora Maria Rosaria Ignarra che è la "nonna di Sergio", uno dei piccoli ricoverati nella TIN.

Carnevale in TIN dell'Ospedale Evangelico Betania
Bimba "travestita da principessa" (TIN dell'Ospedale Evangelico Betania) |

 

I piccoli prematuri vestiti in maschera per Carnevale

 

Il Direttore del Dipartimento Materno-Infantile, Marcello Napolitano, ha detto «La festa di Carnevale segue l'iniziativa simile organizzata in occasione del Natale, e rappresenta un ulteriore passo avanti nel progetto di rendere la nostra TIN sempre più a "misura di famiglia", onde favorire ulteriormente il rapporto genitori-neonato ed in particolare madre-neonato.

 

L'arrivo di un neonato pretermine è una situazione che spiazza i genitori e il rapporto con il loro bambino rischia di essere compromesso dalla distanza che crea l'ambiente ospedaliero ed in particolare la Terapia Intensiva. Iniziative come questa e tante altre che abbiamo attivato negli ultimi anni, hanno l'obiettivo di rendere la degenza dei piccoli e dei genitori più confortevole in modo da agevolare la naturale evoluzione del rapporto genitori-neonato».

 

Claudia Cavaliere, presidente della "Onlus Pulcini Combattenti", associazione che sostiene le attività della TIN e le famiglie di bambini prematuri, ha affermato: «Superman, Batman, Tartaruga Ninja, Capitan America e poi le principesse Ariel, Jasmine, Belle, Rapunzel, con questa iniziativa vogliamo dare ai genitori un messaggio di positività, anche attraverso la celebrazione di momenti di festa tradizionali come il Carnevale».

 

All'Ospedale Betania (Napoli) nel 2019 sono nati 2109 neonati, di cui più di 230 prematuri. Si tratta di piccoli che necessitano di attenzioni particolari e di un'altissima specializzazione degli operatori, nonché della vicinanza costante dei genitori ed in particolare della mamma. Per la seconda volta nell'ultimo triennio la mortalità in questa categoria di neonati è stata pari a 0 e la morbidità in linea con gli standard internazionali.

Carnevale in TIN dell'Ospedale Evangelico Betania
Bimbo "travestito da Batman" (TIN dell'Ospedale Evangelico Betania) |
Carnevale in TIN dell'Ospedale Evangelico Betania
Bimba "travestita da principessa" (TIN dell'Ospedale Evangelico Betania) |