Clima

Clima, lo sciopero globale è iniziato oggi dall'Australia e dall'Asia

Di Sara De Giorgi
gretathunberg
20 Settembre 2019
E' partito dall'Asia e dall'Australia lo sciopero globale che avrà il suo apice nel Summit sul clima che si terrà a New York dal 21 al 23 settembre 2019. Migliaia di studenti sono già scesi nelle piazze per manifestare e sono previsti numerosissimi cortei. A New York, a capo delle manifestazioni, ci sarà l'attivista Greta Thunberg.
Facebook Twitter More

Oggi tantissimi studenti sono scesi in strada in Australia, Indonesia, Thailandia, India, avviando lo sciopero globale in attesa del "Climate Action Summit 2019", l'incontro del Onu sul clima, in programma dal 21 al 23 settembre a New York.

 

Il summit sarà un incontro mondiale tra capi di governo, amministratori locali, attivisti, imprenditori, invitati dal segretario generale dell'Onu, con l'obiettivo di realizzare un realistico piano per fare in modo che ogni stato contribuisca al miglioramento del clima.

 

LEGGI ANCHE: Educare i bimbi riguardo al clima sensibilizza anche i genitori

 

Sono stati organizzati per l'importante evento manifestazioni e cortei in Giappone, Filippine e Birmania, ma non solo: infatti i Paesi coinvolti saranno 150 in totale.

 

Quello di New York sarà il secondo sciopero globale per il clima: per il primo, nel mese di marzo, sono scese nelle piazze 1,6 milioni di persone.

 

Greta Thunberg, attivista di "Fridays for Future", in questi giorni sta condividendo sul suo profilo Twitter video e immagini dei sostenitori del suo movimento. Sarà lei a capo delle manifestazioni. Inoltre, più di un milione di studenti potranno saltare scuola senza alcun tipo di penalizzazioni: la giustificazione è stata garantita dalle autorità.

 

ECCO UN POST DEL PROFILO TWITTER DI GRETA:

 

 

Ma non scenderanno in strada a manifestare soltanto i giovani: ci saranno organizzazioni ambientaliste, gruppi sindacali e umanitari, impiegati di grandi aziende mondiali, ecc.

 

Parteciperanno allo sciopero, infatti, oltre 1500 dipendenti Amazon. Ci saranno pure i dipendenti di Microsoft.

 

TI PUO' INTERESSARE: Eco-genitori si diventa

 

GUARDA ANCHE LA GALLERIA FOTOGRAFICA: