Coronavirus e bambini: tutto quello che c'è da sapere vai allo speciale
Buone notizie

Bimba di quattro mesi guarita dal coronavirus

Di Sara De Giorgi
coronavirus
11 febbraio 2020
Una bambina di quattro mesi, di Hainan (Cina), è guarita dall'infezione di coronavirus, contratta dopo un viaggio con la famiglia nella provincia di Hubei. È la più giovane al mondo ad avere sconfitto il virus. D'altra parte un neonato di 10 giorni, di Wohan, è il più piccolo al mondo, invece, ad avere contratto il coronavirus. La madre era risultata positiva all'infezione poco prima del parto.

Buone notizie dal fronte "coronavirus". Una bambina di quattro mesi, della provincia di Hainan (Cina), è guarita dall'infezione, contratta il 27 gennaio dopo un viaggio con la famiglia nella provincia di Hubei. 

Putroppo, c'è però un neonato di soli 10 giorni, di Wohan, che è il più piccolo al mondo ad avere il coronavirus. La madre era risultata positiva all'infezione poco prima del parto. 

 

Bimba di quattro mesi guarita dal coronavirus

 

Una bambina di quattro mesi, che aveva contratto il coronavirus, è guarita ed è stata dimessa dall'ospedale in cui era stata ricoverata nella provincia di Hainan, nel sud della Cina.

 

L'ospedale popolare Haikou, nella capitale della provincia, ha confermato che la bambina era la più giovane paziente della provincia con una polmonite causata dal nuovo coronavirus.

 

Secondo quanto riporta China News Services (Ecns.cn), la piccola era tornata ad Haikou dopo aver viaggiato con la sua famiglia nella città di Xiaogan, città nella provincia di Hubei, e le era stato diagnosticata, poco dopo, una infezione da coronavirus il 27 gennaio, a soli tre mesi di vita.

 

Da lunedì, nella provincia tropicale di Hainan ci sono stati 142 casi confermati del nuovo coronavirus, oltre a tre morti. Un totale di 19 persone sono state dimesse dall'ospedale dopo il ricovero.

 

Cina, bimbo appena nato ha contratto il coronavirus

 

A un neonato cinese di soli 10 giorni è stato diagnosticato il nuovo coronavirus solo 30 ore dopo la nascita: si tratta, secondo i media cinesi, della persona più giovane che ha contratto l'infezione fino ad ora. Il bambino è nato il 2 febbraio a Wuhan, che è l'epicentro del virus. La madre del bambino era risultata positiva poco prima del parto. Non è ancora chiaro come sia stata trasmessa la malattia, se nell'utero o dopo la nascita. Il bambino ora è in condizioni stabili e sotto osservazione secondo la Bbc.com.

 

Zeng Lingkong, medico e direttore del dipartimento di medicina neonatale del "Wuhan Children Hospital", ha detto a Reuters: «Tutto ciò ci ricorda di prestare attenzione al fatto che da madre a figlio sia possibile la trasmissione del coronavirus». È probabile, quindi, che la trasmissione sia avvenuta in utero.

 

D'altra parte, «è del tutto possibile che il bambino abbia preso il virus in modo convenzionale, cioè inalando le goccioline di virus provenienti dalla tosse della madre», ha detto Stephen Morse, un epidemiologo della "Mailman School of Public Health" della Columbia University, a Business Insider.