News

Settimana Mondiale per l'Allattamento Materno dal 1 al 7 ottobre 2019

allattamentoseno
30 Settembre 2019
Il latte materno, il migliore alimento possibile per il neonato, è considerato alla stregua di un “farmaco essenziale”, in particolare per i pretermine. Lo sostiene la Società Italiana di Neonatologia (SIN), in occasione della Settimana Mondiale per l’Allattamento Materno, dal 1 al 7 ottobre. Il tema del 2018? “Allattamento: Base per la vita”.
Facebook Twitter More

Una settimana per parlare di allattamento al seno per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza di questo gesto. E' la Settimana Mondiale per l'Allattamento Materno, (SAM) dal 1 al 7 ottobre e che ogni anno raccoglie gli sforzi di tutti: enti e governi, ma anche dei singoli.

 

 

L'importanza del  latte materno è risaputa: fornisce infatti non solo tutti i nutrienti di cui un neonato ha bisogno, ma protegge anche dalle malattie più comuni e favorisce lo sviluppo sensoriale e cognitivo dei bambini.

 

Il tema della SAM è lanciato dalla WABA, World Alliance for Breastfeeding Action ossia Alleanza mondiale per interventi a favore dell’allattamento, un’alleanza globale di individui, reti ed organizzazioni che proteggono, promuovono e sostengono l’allattamento al seno, basata sulla Dichiarazione degli Innocenti e la Strategia Globale per l’Alimentazione dei Neonati e dei Bambini dell’OMS e dell’UNICEF.

Che cosa è il SAM
La Settimana per l’Allattamento Materno (SAM) – dal 1 al 7 di ottobre tutti gli anni raggruppa gli sforzi di tutti i promotori dell’allattamento materno, i governi, ed enti per sensibilizzare l’opinione pubblica e per generare sostegno, utilizzando un tema diverso ogni anno.

 

Il tema del 2019 è: "Potere ai genitori per favorire l'allattamento"

 

Come si legge sul materiale informativo divulgato per il SAM 2019, "Estendere il sostegno a entrambi i genitori e aumentarne la consapevolezza è determinante affinché questi ultimi possano realizzare gli obiettivi che si prefiggono in tema di allattamento.

 

Fornire informazioni imparziali e basate su evidenze scientifiche restituisce il potere decisionale ai genitori e contribuisce a creare le condizioni ottimali in cui le donne possano allattare.

 

L’allattamento è una prerogativa della madre ma, per avere maggiori possibilità di riuscita, richiede il sostegno di partner, familiari, colleghi e di tutta la comunità nel suo insieme.

 

Tutti possono supportare questo processo.

 

L’allattamento è un lavoro di squadra: per renderlo possibile, ognuno di noi deve impegnarsi a proteggerlo, promuoverlo e sostenerlo". 

 

Nella scorsa edizione 2018, il tema toccato è stato il latte materno come base per la vita.

 

Il tema del 2018: "Allattamento: base per la vita"

 

Come si legge sul materiale informativo divulgato per il SAM 2018, "Un mondo sostenibile e più equo inizia dagli sforzi per mettere fine alla povertà, proteggere il pianeta e garantire a tutti la prosperità. Malnutrizione, insicurezza alimentare e povertà riguardano milioni di persone e ostacolano lo sviluppo sostenibile.

 

L’allattamento è la ricetta universale per garantire a tutti un buon inizio e pone le basi migliori per la salute e la sopravvivenza dei bambini e delle donne. Il latte materno è concepito esattamente per le necessità nutritive e immunologiche infantili.

 

Allattare è la maniera naturale e ottimale di alimentare i bambini e favorisce il legame madre-figlio, indipendentemente dal contesto. Sebbene complessivamente i tassi di avvio dell'allattamento siano relativamente elevati, soltanto il 40% dei bambini di età inferiore ai 6 mesi è allattato in maniera esclusiva e soltanto il 45% prosegue l'allattamento fino ai 24 mesi. Inoltre, esistono ampie oscillazioni dei tassi di allattamento a livello nazionale e locale.

 

Se aumentasse l'allattamento ottimale, si potrebbero prevenire oltre 823.000 decessi infantili e 20.000 decessi materni all'anno. Il mancato allattamento è associato a un'intelligenza inferiore e provoca perdite economiche per circa 302 miliardi di dollari all'anno".

 

Sono dunque necessarie azioni congiunte per realizzare l'obiettivo dell'Assemblea mondiale della sanità (AMS) e di raggiungere l'obiettivo di almeno il 50% di allattamento esclusivo entro il 2025.

Sono stati fatti tanti passi avanti, ma il lavoro da fare è ancora molto.

 

Nell'occasione ci si è concentrati su:

  1. Prevenire ogni forma di malnutrizione
    La malnutrizione comprende sia la denutrizione sia il sovrappeso, con le relative patologie non trasmissibili associate. Tale doppio problema della malnutrizione ha pesanti conseguenze sulla salute a breve e a lungo termine.
  2. Garantire le sicurezza alimentare anche in situazioni di crisi
    la sicurezza alimentare, intesa come certezza di accesso al cibo per tutti in qualsiasi momento, è in stretta correlazione con la disponibilità e l'accessibilità al cibo, nonché con le diverse crisi umanitarie, quali carestie, disastri naturali, conflitti e degrado ambientale.
  3. Interrompere il circolo della povertà
    La povertà è determinata da una molteplicità di fattori, fra cui la fame e la malnutrizione. La fame spinge le famiglie povere in una spirale discendente, impedendo loro di interrompere il circolo della povertà.
Come sostenuto dal SAM, l'allattamento permette di prevenire ogni forma di malnutrizione, garantisce la sicurezza alimentare per lattanti e bambini, aiutando di conseguenza a tirar fuori dal circolo della fame e della povertà le persone e le nazioni. È quindi, alla base della vita. Per un mondo più sostenibile, è fondamentale proteggere, promuovere e sostenere l'allattamento.

 

Nelle scorse edizioni invece, i temi toccati sono stati il latte materno per i bimbi pretermine e la sua donazione.

 

SAM 2017: latte materno per neonati a termine ma soprattutto pretermine

 

“Il latte materno rappresenta la migliore alimentazione possibile per il neonato”. Con queste parole del suo Presidente Mauro Stronati la Società Italiana di Neonatologia (SIN) aveva sostenuto nel 2017 la campagna per la promozione dell’allattamento al seno.

 

I vantaggi del latte materno sono noti da tempo per i neonati a termine, ma sono certi anche per i nati prematuri. I benefici per i bimbi pretermine sono non solo una ridotta incidenza di gravi patologie quali sepsi, meningite, enterocolite necrotizzante, ma anche un miglioramento dello sviluppo cognitivo.

 

Nonostante i vantaggi del latte materno per i bimbi pretermine, ancora oggi la percentuali dei neonati prematuri che lo assume è inferiore rispetto ai nati a termine. "Questo è legato all’inevitabile separazione fra la madre e il suo bambino ricoverato in Terapia Intensiva Neonatale (TIN), allo stress dovuto alla nascita troppo precoce, alle condizioni cliniche della madre e del neonato nonchè alla fisiologica immaturità del pretermine che non è ancora in grado di alimentarsi al seno" si legge nel comunicato ufficiale dellla SIN.

 

Eppure l’allattamento materno è di grande aiuto anche per la mamma di un piccolo prematuro: la consapevolezza di contribuire al benessere del proprio neonato le restituisce infatti il suo naturale ruolo primario e la fa sentire indispensabile.

 

“Per una maggior diffusione dell’allattamento materno nel pretermine, il primo passo da compiere è consentire ai genitori un libero accesso ai reparti di Terapia Intensiva Neonatale, permettendo loro di conoscere precocemente il proprio bambino, di avere contatti prolungati con lui, anche attraverso la marsupio-terapia, e perché no, di familiarizzare col personale – afferma Mauro Stronati Presidente della Società Italiana di Neonatologia (SIN) – “La montata lattea, condizionata negativamente dallo stress della nascita, può presentarsi a qualunque età gestazionale. Le quantità di colostro prodotte, seppur minime, sono il più delle volte sufficienti per iniziare una minima precocissima alimentazione, fondamentale nei neonati critici.”

 

 

Latte umano donato per i bimbi più fragili

 

E quando il latte materno non è subito disponibile? Un'alternativa può essere il latte umano donato. "Il latte umano donato rappresenta la prima scelta nutrizionale nel pretermine, secondo solo a quello della propria madre" continuano dalla SIN.

 

Le Banche del latte operano grazie alla generosità di mamme volontarie, accuratamente selezionate, che offrono a titolo gratuito.

Il sito internazionale della WABA dedicato alla SAM è WorldBreastfeedingWeek.org, dove si possono trovare in varie lingue i ‘calendari’ e i ‘pacchetti delle idee’ della SAM attuale e di quelle passate. La SAM viene celebrata in altri Paesi dal 1 al 7 agosto.

 

Per sapere il calendario degli eventi di quest'anno, vai sul sito SAM eventi 

 

Fonti Mami e Waba.org.my