Canone rai

Canone Rai 2017: esenzioni e scadenze per l'anno nuovo

Di Niccolò De Rosa
telecomando-nf
12 Dicembre 2016
Chi è sprovvisto di un apparecchio televisivo non deve pagare il canone, ma è comunque meglio attivarsi subito per evitare addebiti già a gennaio e non dover così aspettare i rimborsi
Facebook Twitter More

Chiunque non volesse trovarsi brutte sorprese tra le bollette di gennaio farebbe bene ad attivarsi fin da subito per ottenere la nuova esenzione dal Canone Rai.

 

Secondo i nuovi parametri la dichiarazione di non possesso di apparecchi televisivi deve essere rinnovata ogni anno, fatto che obbligherà ogni utente sprovvisto di tv a rimanere costantemente vigile riguardo scadenze, addebiti o eventuali modifiche normative. 

 

Scadenze 

Per il 2017 l'Agenzia delle Entrate ha già fatto sapere che la deadline per presentare la dichiarazione di non possesso di apparecchi televisivi sarà il 31 gennaio 2017.

La stessa Agenzia si è però premurata di avvisare che per non trovarsi eventuali addebiti sulla bolletta di gennaio, le dichiarazioni sostitutive possono essere presentate già entro la fine di dicembre per via telematica o entro il 20 dicembre per chi volesse avvalersi dei servizi postali.

 

Muoversi prima insomma è preferibile sia per gli utenti, che non dovranno così attendere lunghi e travagliati rimborsi sull'erroneo addebito di gennaio, sia per gli uffici dedicati che avrebbero più tempo per districare la matassa burocratica.

 

Come ottenere l'esenzione

Il modello di dichiarazione sostitutiva è disponibile sui siti internet dell’Agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.it) e della Rai (www.canone.rai.it) e va presentato direttamente dal titolare di utenza elettrica ad uso residenziale o dall’erede tramite:

 

- App disponibile sul sito internet delle Entrate, utilizzando le credenziali fisconline o Entratel rilasciate dall’Agenzia.

 

- Intermediari abilitati (Caf e professionisti).

 

- Posta, presentando il modello insieme a un valido documento di riconoscimento e inviando il tutto in plico raccomandato senza busta all’indirizzo:

Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. — Sportello abbonamenti tv — Casella Postale 22 — 10121 Torino.

 

- Posta Elettronica con firma digitale all’indirizzo: cp22.sat@postacertificata.rai.it.

 

Casi particolari

Dichiarare il falso per avere l’esenzione dal canone, è un reato perseguibile penalmente che viene punito con multe e sanzioni.  Ecco perché nel caso in cui una tv venisse acquistata o regalata all'utente dopo l'invio della dichiarazione di non possesso, questi dovrà compilare l'apposita sezione "Dichiarazione dei variazione dei presupposti" nel modulo scaricato dai siti di Rai e Agenzia delle Entrate.

 

Per gli utenti che attivano un'utenza elettrica per la prima volta nel corso dell'anno invece, la dichiarazione sostitutiva per il non possesso di tv deve essere presentata entro la fine del mese successivo alla data di inizio della fornitura di luce ed energia.

 

FONTE: Agenzia delle Entrate, canone.Rai