News

Cavallino: è davvero vietato fare i castelli di sabbia?

castellosabbiamare
30 Agosto 2019
Un nonno in vacanza con i nipoti si lamenta: non è possibile fare buche e castelli di sabbia sul bagnasciuga della spiaggia.
Facebook Twitter More

Vietato fare i castelli di sabbia sul bagnasciuga. E' quello che si è sentito dire un nonno in vacanza con i nipoti. Succede a Cavallino, Venezia. 

La lettera sfogo è stata pubblicata integralmente sul giornale online locale "La Voce di Venezia".

Un'ordinanza del Comune del Cavallino, una delle spiagge più frequentate dell'Adriatico, soprattutto da turisti internazionali, vieterebbe la possibilità di fare buche e castelli di sabbia.

 

"Il comune ha emesso una ordinanza con la quale si vieta l’attività ludica, esercitata soprattutto dai bambini, di scavare buchette, costruire castelli di sabbia e giochi correlati sul bagnasciuga" confessa il nonno. "E' intervenuta addirittura la capitaneria per sottolineare con forza l’osservanza di tale ordinanza" continua.

 

"Ma io mi chiedo: siamo stati tutti bambini ed il gioco che non vedevamo l’ora di fare era quello di costruire qualche cosa con la sabbia, canali,castelli tutto quello che ci divertiva e se non lo fai sul bagnasciuga dove lo puoi fare.

Ho provato a spiegare ai miei nipoti che non possono praticare queste attività sapete la risposta: ma se non facciamo i castelli e le buchette cosa possiamo fare? Difficile rispondere quando non c’è una spiegazione logica, ma la risposta in testa io la avevo: andare da un’altra parte".

 

La risposta del Comune: "Nessun divieto specifico"

Il sindaco, Roberta Nesto, ha replicato su Repubblica: "l'ordinanza sulla balneazione emessa dall'amministrazione comunale recepisce norme nazionali e regionali, ma deve essere applicata con buonsenso".

E la risposta sugli interventi attuati per garantire che l'ordinanza venga rispettata? "I colleghi hanno fatto dei controlli tra l'altro senza fare contravvenzioni - ha precisato il capitano di fregata Alberto Pietrocola, portavoce della Capitaneria di Porto di Venezia - per fermare una situazione che ormai era degenerata: ombrelloni e lettini messi praticamente in acqua. Nessun divieto specifico riguarda peraltro i castelli di sabbia".

 

L'ordinanza del Comune di Cavallino

Ma che cosa c'è scritto veramente sull'ordinanza tanto discussa?

Siamo andati a cercarla ed ecco che cosa abbiamo trovato tra le ordinanze pubblicate nel 2019.

C'è il divieto sulle spiagge demaniali di "disporre sulla zona di lido compresa nei 5 metri dalla battigia, ombrelloni, sedie a sdraio, unità da diporto o altre cose di ostacolo al transito e alla balneazione, esclusi i mezzi di soccorso. Nella fascia di transito è vietato lo svolgimento di qualsiasi attività o comportamento che limiti o impedisca il transito delle persone e/o dei mezzi di soccorso sia lungo il lido, sia dalla spiaggia verso il mare e viceversa, nonché il deposito di materiali e/o oggetti di qualunque tipo salvo le attrezzature necessarie al personale di vigilanza balneare e di soccorso". Parole dell'ordinanza del Comune di Cavallino n.25, Art 3, punto 1.

 

Se avete delle segnalazioni da mandarci sulla spiaggia di Cavallino, scriveteci a redazione@nostrofiglio.it