News

Coppia dell'acido: Martina Levato potrà vedere il figlio una volta a settimana

martinalevato-3
25 Agosto 2015
Martina Levato potrà incontrare il figlio Achille una volta a settimana e non nella 'casa famiglia' dove è stato collocato, ma in carcere. Questa la decisione che potrebbe essere adottata anche per regolare gli incontri con il padre Alexander Boettcher. In molti hanno preso a cuore il futuro del piccolo Achille: negli uffici del Tribunale dei minori sono a quanto pare arrivate decine di richieste di adozione del bambino.
Facebook Twitter Google Plus More

Una volta alla settimana. E non nella casa famiglia dove è ospitato il piccolo, ma nel carcere dove Martina Levato sta scontando la sua pena.

 

Questo è quello che hanno deciso i servizi sociali per Martina Levato e suo figlio Achille. La ragazza potrà vedere suo figlio solo a queste condizioni. Condizioni che potrebbero essere adottate anche per regolare gli incontri tra Achille e il padre, Alexander Boettcher. Anche lui, come Martina, è stato condannato a 16 anni ed è detenuto nel carcere San Vittore di Milano. La condanna è dovuta all'aggressione con l'acido che i due hanno attuato nei confronti di Pietro Barbieri, ex di Martina.

 

Al momento, né Martina, né Alexander hanno ricevuto comunicazioni sulle modalità e tempi delle loro visite. Nel carcere San Vittore c'è una struttura apposta per permettere a genitori detenuti di incontrare i figli, senza uscire dal carcere. Questa modalità sarebbe stata scelta anche per esigenze pratiche: ogni volta sarebbe stato altrimenti necessario un permesso da parte del Tribunale per consentire a Levato e Boettcher di andare a trovare il figlio. (Leggi anche: Martina e il figlio sono stati separati)

 

Decine di richieste di adozione di Achille al Tribunale dei minorenni

 

Il futuro del piccolo Achille sta a cuore a molti. Il bimbo, nato a Ferragosto, da quanto si è saputo ha già ricevuto decine di richieste di adozione.

Ti potrebbe interessare: speciale adozione