Notizie

Coronavirus, "fase 2". Genitori a lavoro, scuole e asili chiusi fino a settembre

Di Sara De Giorgi
mamma-smartworking
16 aprile 2020
Il governo ha immaginato, per la "fase 2" legata all'epidemia da Covid-19, una graduale riapertura delle aziende, posticipando a settembre, invece, la riapertura delle scuole. Ma come faranno i genitori ad andare a lavoro con scuole e asili chiusi e nonni in quarantena?

Il governo e le regioni hanno prospettato, per la "fase 2" legata all'emergenza causata dall'epidemia da Covid-19, una graduale riapertura delle aziende, dunque delle funzioni produttive del Paese, lasciando per ultime, invece, le attività che riguardano i cittadini, come, per esempio, lo sport, e la riapertura delle scuole. 

 

Per le scuole, in particolare, dopo il decreto legge emanato il 6 aprile 2020, che tiene conto dell'emergenza sanitaria e che ha stabilito le nuove modalità "semplificate" per gli esami della terza media e del quinto anno di scuola superiore dell'anno scolastico 2019/2020, si parla di una riapertura soltanto a settembre.

 

Il ministro dell'Istruzione, Lucia Azzolina, ha dichiarato che le scuole non saranno riaperte finché gli esperti non confermeranno che i giovani possono andare a scuola in sicurezza. D'altra parte, medici e ricercatori esperti italiani hanno consigliato di non pensare a un ritorno nelle scuole prima del mese di settembre. 

 

Aziende aperte, scuole chiuse e nonni in isolamento

 

In altri Paesi la situazione sembra essere gestita diversamente: in Francia, per esempio, si è pensato a riaperture a scacchiera per le aree più disagiate e messe in difficoltà dal meccanismo della didattica a distanza. Invece, in Germania è stata avanzata la proposta di un ritorno a scuola in base all'età dei ragazzi: si è pensato soprattutto ai ragazzi che devono fare la maturità e ai bambini giunti alla quinta elementare.

 

Data la situazione prospettata, sono stati sollevati però alcuni interrogativi. Se tanti genitori dovranno tornare a lavorare nelle aziende nei prossimi giorni, come faranno a gestire i bambini che sono a casa perché asili e scuole sono chiusi? Oltre a ciò, non si potrà contare sui nonni, che saranno ovviamente in quarantena. 

Per saperne di più: