Giornata delle Famiglie al Museo

Domenica 9 ottobre: Giornata delle Famiglie al Museo

unspecified
04 Ottobre 2016
Domenica 9 ottobre in occasione della quarta edizione della Giornata delle Famiglie al Museo, 700 musei in tutta Italia apriranno le porte alle famiglie con attività e iniziative pensate per genitori e bambini. Quest'anno il tema centrale saranno le Olimpiadi: con gare e giochi pensati per  allenare la mente dei piccoli.
Facebook Twitter More

Musei come luoghi da vivere, da scoprire e da giocare per crescere insieme liberi e felici. 

E' questo lo scopo della giornata "Famiglie al Museo" che si terrà domenica 9 ottobre in tutta Italia. 

Questo progetto è giunto alla sua quarta edizione. Ecco le novità di quest'anno:

 

Matì e Dadà come testimonial

Ad accompagnare i bambini in questa giornata la museo saranno due personaggi conosciuti e amati dai piccoli: si tratta di Matì e Dadà, protagonisti di un cartoon in onda su Rai Yo Yo che racconta in modo avvincente e divertente l'arte.

 

Il tema: le Olimpiadi

 Quest'anno l'associazione "Famiglie al museo" ha bandito un concorso per la scelta del tema della nuova edizione. E a vincere è stato il Museo Archeologico Nazionale di Firenze che ha proposto le Olimpiadi. 

 

Questo tema è piaciuto molto per il  valore simbolico della "gara":  vista come gioco singolo o di squadra e come occasione in cui confrontarsi con gli altri cercando di dare il meglio di sé. 

I musei per un giorno diventeranno stadi e palestre, luoghi interattivi in cui allenare la mente.

Giocando, gareggiando e confrontandosi i bambini potranno apprendere l’arte, la storia, la scienza, le tradizioni; una mente allenata e ben esercitata, proprio come il corpo di un atleta, sarà reattiva e pronta ad affrontare sfide culturali sempre più difficili.


Un tema che vuole ispirarsi alle parole di Pierre De Coubertin, fondatore dei moderni giochi olimpici: “L’importante non è vincere, ma partecipare. La cosa essenziale non è la vittoria, ma la certezza di essersi battuti bene”. Parole che ci piacerebbe fossero di stimolo per i partecipanti della Giornata delle famiglie al Museo.

Leggi anche: Musei per bambini, i 13 più belli d'Italia

 

Lo spirito: accoglienza, confronto e condivisione

 E come De Coubertin pensava alle Olimpiadi come momento per avvicinare le nazioni e i giovani di tutto il mondo; così  la Giornata delle famiglie al Museo vorrebbe essere l'occasione per  coinvolgere bambini e ragazzi di qualsiasi etnia e credo religioso, arrivati da Paesi diversi ma che quotidianamente condividono con i bambini italiani gli spazi e gli eventi che la città offre. E partecipare tutti insieme a questi giochi culturali all’insegna dello spirito dell’accoglienza, del confronto e della condivisione multietnica. 

 

Il motto: "più libero, più creativo, più felice"

Se lo spirito di questa edizione viene da De Coubertin, il motto : “più libero, più creativo, più felice” è stato preso da  Bruno Munari,  uno dei massimi protagonisti dell’arte, del design e della grafica del XX secolo e inventore del primo laboratorio per i bambini in un museo, che soleva dire che: "un bambino creativo è un bambino felice"

Leggi anche: 15 consigli per potenziare la creatività dei bimbi

 

L’associazione Famiglie al Museo ha pensato di aggiungere la parola "libero": nel senso di rendere liberi i bambini di vivere l’esperienza al museo e di godere dei tesori in esso raccolti.

 

Perché come diceva ancora Bruno Munari: “I bambini di oggi sono gli adulti di domani aiutiamoli a crescere liberi da stereotipi aiutiamoli a sviluppare tutti i sensi aiutiamoli a diventare più sensibili”

 

Per trovare i musei aderenti visitare il sito: www.famigliealmuseo.it