Caldo estivo

È arrivato "Lucifero": poca acqua e temperature roventi in tutta Italia

Di Niccolò De Rosa
caldo-fontanella-estate
01 Agosto 2017
La bolla di calore proveniente dal Sahara porterà in tutto il Paese temperature roventi con picchi superiori ai 40°C.  Allarme "bollino rosso" in ben 16 città.
Facebook Twitter More

Un nuovo anticiclone africano ha iniziato a serrare tutta la Penisola in una morsa di afa che durerà almeno fino alla fine della settimana.

 

"Lucifero", questo il soprannome della bolla d’aria rovente proveniente dal Sahara, porterà davvero temperature infernali al Nord come al Sud, con intere aree che vedranno la colonnina di mercurio fermarsi spesso tra i i 35-36°C, con prevedibili picchi oltre i 40°C in Valpadana e nelle aree più interne di Toscana, Umbria, Lazio, Marche, Campania, Basilicata, Puglia e Sardegna.

 

Cosa sono le ondate di calore?
Le ondate di calore sono condizioni meteorologiche estreme che si verificano quando si registrano temperature molto elevate per più giorni consecutivi, spesso associati a tassi elevati di umidità, forte irraggiamento solare e assenza di ventilazione; tali condizioni rappresentano un rischio per la salute della popolazione. Un'ondata di calore è definita in relazione alle condizioni climatiche di una specifica città e non è quindi possibile definire una temperatura-soglia di rischio valida a tutte le latitudini.
Fonte: Ministero della Salute

 

Come al solito però le situazioni peggiori si attesteranno nelle grandi città, dove la concentrazione di afa e sole battente rischia di minacciare la salute dei soggetti più a rischio come anziani e bambini.

 

Per allertare la popolazione, il Ministero della Salute ha infatti contrassegnato con il temuto bollino rosso ben 16 città italiane: Roma, Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Firenze, Frosinone Latina, Milano, Napoli, Perugia, Pescara, Rieti e Viterbo.