Cronaca dal mondo

Primi tre casi di Ebola in Uganda. Bimbo di 5 anni non ce l'ha fatta

Di Sara De Giorgi
uganda
12 Giugno 2019
In Uganda purtroppo è morto un bambino di 5 anni proveniente dal Congo, che aveva contratto l'Ebola. In 24 ore sono già tre i casi confermati. Secondo "Save the Children" stigma e disinformazione sono tra le principali cause di diffusione della malattia.
Facebook Twitter More

Il ministro della salute dell'Uganda ha dato notizia dei primi tre casi di infezione legata al virus Ebola fuori dal Congo sono avvenuti in Uganda. È stata poi data conferma della notizia dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms).

 

Purtroppo la prima vittima del terribile virus è stata un bimbo di 5 anni, giunto il 9 giugno in Uganda con la sua famiglia dal Congo. Il piccolo, il primo caso di Ebola in Uganda, aveva iniziato il trattamento, ma non è stato possibile salvargli la vita. Inoltre, nelle ultime 24 ore, sono stati confermati altri due casi, portando a tre, in totale, il numero di ammalati in Uganda.

 

LEGGI ANCHE: Ebola, 5 consigli per parlarne ai bambini

 

«L'Ebola è una terribile malattia che sconvolge il corpo umano, provocando gravi sintomi, come il vomito di sangue. Siamo particolarmente preoccupati per lo stigma che continua a esistere in alcune comunità, che può ostacolare gli sforzi delle equipe sanitarie e far sì che la malattia si diffonda più rapidamente. La disinformazione e la sfiducia delle comunità riguardo all'Ebola è un fattore importante nella sua diffusione nella Repubblica Democratica del Congo e stiamo sollecitando i donatori e i governi a investire di più nelle attività di prevenzione a livello di comunità in Uganda», ha dichiarato Brechtje van Lith, direttore di "Save the Children" in Uganda.

 

Finora nella confinante Repubblica Democratica del Congo orientale sono stati segnalati più di 2.000 casi di ammalati di Ebola, tra cui centinaia di bambini. Per questo motivo sono cresciute le paure di un contagio oltre confine. L'Uganda occidentale sta cercando di fronteggiare un forte afflusso di rifugiati congolesi, quasi 20.000 finora solo quest'anno e oltre 300.000 in totale.

 

TI PUO' INTERESSARE: Africa, una valigia solare per salvare mamme e bambini