Clima ed educazione

Educare i bimbi riguardo al clima sensibilizza anche i genitori

Di Niccolò De Rosa
clima-famiglia
10 Maggio 2019
Una ricerca della North Carolina University ha mostrato che i bambini ai quali vengono insegnate cause e conseguenze del cambiamento climatico influenzano i propri genitori nell'interessarsi maggiormente all'argomento
Facebook Twitter Google Plus More

Se il figlio impara a interessarsi del clima, anche mamma e papà finiranno per avvicinarsi alla causa ambientale.

 

L'interessante rivelazione è stata presentata sulla rivista Nature da un team di ricercatori della North Carolina University, i quali hanno dimostrato come l'insegnamento a scuola di temi inerenti al cambiamento climatico porti i genitori ad interessarsi maggiormente del problema.

 

«C'è un corposo filone di studi che mostrano come i ragazzi possano influenzare comportamenti, posizioni sull'ambiente e impegno sociale degli adulti - ha spiegato Danielle Lawson, firma principale della ricerca - ma questo è il primo studio sperimentale a indicare che un certo tipo di educazione impartita ai bambini promuove l'attenzione dei genitori nei confronti del cambiamento climatico».

 

L'esperimento

Per giungere a tali concusioni gli scienziati hanno invitato alcuni insegnanti di scienze delle scuole medie ad inserire nel programma lezioni e approfondimenti riguardanti la questione del clima.

 

 

Successivamente gli autori della ricerca hanno reclutato 238 ragazzi e 292 genitori, i quali sono poi stati sottoposti ad un sondaggio per misurare il livello d'interesse nei confronti dell'ambiente e del cambiamento climatico. La scala andava da un -8 ("per nulla interessato") a un +8 (estremamente interessato).

 

Dopo questo step 72 allievi e 93 genitori sono stati inclusi in un gruppo di controllo che non ha ricevuto alcuna modifica del programma scolastico, mentre gli altri 166 studenti e 199 genitori si sono visti aggiungere lezioni incentrate sul tema tanto caro a Greta Thunberg.

 

Al termine del ciclo "ambientale", tutti i partecipanti sono poi stati nuovamente sottoposti al sondaggio per rilevare eventuali mutamenti d'interesse.

 

I risultati

Stando ai dati raccolti, al termine della fase d'osservazione entrambi i gruppi avevano aumentato il loro livello di partecipazione alla causa del clima, ma mentre i membri del gruppo di controllo hanno mostrato una crescita media di 0.72 punti per i ragazzi e 1.37 per i genitori, quelli che invece avevano completato il programma modificato sono stati molto più influenzati: +2.78 di media per gli scolari e addirittura +3.89 per i genitori.

 

 

Inoltre, inaspettatamente alcune categorie presentavano risultati molto più accentuati. Quali? I genitori che nel precedente sondaggio avevano rivendicato posizioni politicamente conservatrici (+4.77), i genitori di figlie femmine (+4.15) e i padri in generale (+4.31).

 

«Questo è molto importante - ha sottolineato la Lawson - poiché uomini e conservatori sono gruppi notoriamente poco vicini al tema del cambiamento climatico».

 

Secondo gli studiosi dunque l'importanza della scuola e del trattamento in classe di certi argomenti è cruciale non solo per la crescita delle nuove generazioni, ma anche per avvicinare a certe posizioni soggetti intrinsecamente ostili a cambiare la propria visione del mondo.

 

Cosa non si fa per i propri figli!