News

Embrioni modificati geneticamente: ecco perché

scienzaedembrioni
03 Agosto 2017
Spiegato l'esperimento americano di qualche settimana fa che ha modificato il Dna di alcuni embrioni. Obiettivo: correggere il gene responsabile di una malattia del cuore. Non c'è comunque alcuna gravidanza in programma e lo sviluppo degli embrioni è stato bloccato poco dopo. La spiegazione pubblicata su Nature.
Facebook Twitter More

Modificati embrioni umani per la prima volta senza errori. La notizia era trapelata la scorsa settimana e qualche giorno fa la rivista Nature ha pubblicato per intero lo studio su questi embrioni modificati geneticamente. 

 

La tecnica utilizzata si chiama Crispr-Cas9 e rende permanenti le modifiche al codice del Dna e automatica la loro trasmissione ai figli di chi le ha subite. E' stato modificato e corretto in particolare il gene responsabile di una malattia cardiaca.

L'esperimento è stato pubblicato dalla MIT Technology Review ed è stato realizzato alla Oregon Health and Science University.

 

Lo sviluppo degli embrioni geneticamente modificati è stato bloccato dopo pochi giorni: non è stata instaurata nessuna gravidanza. Troppo scottanti le questioni etiche relative alla nascita di un bimbo Ogm. Se fossero nati però, questi bimbi sarebbero stati sani, come anche i loro figli.

 

Fino a questo momento in Cina erano già stati condotti due esperimenti simili, nel 2015 e nel 2016. I risultati però erano stati modesti.

I ricercatori americani non hanno invece individuato nessun "danno collaterale" al genoma dei loro embrioni.

 

Differenti le posizioni di diverse società scientifiche internazionali: molte hanno già fatto sentire la loro voce di protesta, come l'American Society of Human Genetics.