Dal mondo

Test di gravidanza negativo su Instagram, arriva la solidarietà da migliaia di donne

Di Sara De Giorgi
test
27 gennaio 2020
L'americana Tara Engelberg, dopo tre anni di infertilità, ha pubblicato sulla pagina Instagram la foto dell'ennesimo test di gravidanza negativo. Lo scatto ha fatto il giro del web e migliaia di donne hanno manifestato la loro solidarietà da tutto il mondo.

L'americana Tara Engelberg, 33 anni, di Denver (Colorado), ha pubblicato sulla sua pagina Instagram la foto del suo ultimo test di gravidanza, negativo per l'ennesima volta. La donna americana ha ammesso di avere alle spalle tre anni di tentativi falliti e di non essere più riuscita, ad un certo punto, a trattenere la solitudine e il dolore.

Così la Engelberg ha postato lo scatto il 13 gennaio e ha ricevuto migliaia di commenti da parte di tantissime donne, che hanno manifestato solidarietà: la foto è stata pubblicata anche dal marchio lifestyle Motherly ed è diventata virale in tutto il mondo.

 

Infertilità, lo sfogo di Tara Engelberg

 

Tara Engelberg è stata intervistata dalla rivista Good Morning America e ha affermato che «Va bene piangere, avere paura, pregare, sperare e credere nei miracoli. Si tratta di sentimenti ed emozioni che attraversano tante donne e tanti uomini. Non siamo soli, anzi insieme siamo più forti».

La donna ha riportato anche, sulla foto pubblicata, la frase: «Andrà tutto bene».

Nel post Tara ha scritto anche: «A volte vorrei che ci fosse una videocamera per mostrare che incubo può essere l'infertilità... quando devi trovare il coraggio di dire a tuo marito che ancora una volta non aspettate un figlio questo mese. Questa scena è fin troppo familiare a casa mia. È seguita da un dolore assoluto, ogni volta».

All'inizio del 2019, Tara Engelberg ha subito un intervento chirurgico per l'endometriosi. Le fu detto che non avrebbe mai potuto avere figli naturalmente. La ragazza ha spiegato che ha scelto di condividere il suo percorso e il test di gravidanza su Instagram per far sapere agli altri che questa è la "vita reale".

 

ECCO IL POST SU INSTAGRAM DI TARA ENGELBERG:

Visualizza questo post su Instagram

Another negative pregnancy test. Another period. Another reminder that for whatever reason, we cannot get pregnant. . . I sometimes wish there was a video camera to show the nightmare that is #infertility. How after the first sighting of a new period that I somehow have to muster up the courage to tell my husband that once again, we won't be pregnant this month. It's a scene all too familiar in my home. It is a scene that is followed by grief and utter heartbreak. Where my husband and I hold each other close as we mourn this unbearable journey. It is the part where we allow ourselves to release our pain and then try to figure out how we are going to pick ourselves back up and get through this. It is the part where I wipe away my tears, put on fresh makeup, and then go back out into the world and act like we haven't been bruised and broken from this fight. . . After each negative pregnancy test, I somehow gather the courage and the hope to try again. But after nearly 1200 days of trying, something inside changes. That hope that use to flow through my body so powerfully diminishes a little more each month. . . After this failed cycle, we have come to understand that our next step will require needles, hormones, and meds I cannot even pronounce. It is the step that requires even more physical, emotional, and financial strength. It is the step we were praying we would never need, but we are so grateful to have. . . But the truth is we are tired and we are drained. We are emotionally exhausted and scared out-of-our-minds. We never thought becoming parents would be this hard, and we never imagined our mountain to climb would be so large. . . I wish there were adequate words to express the deep heartache and frustration of infertility because my words never seem to do justice to all the heaviness in my heart. All I know is that nobody deserves this struggle, this fight. I have to believe there is a reason for this journey, and that somehow it will all be alright. ♡ . . #ivfgotthis #endosister #ivf #ttcjourney #ttc #infertilitysucks #ttccommunity #health #normalizeivf #ivfjourney #pregnancy #ivfsistersunite #infertilitysisters #iam1in8 #1in8 #ivfsupport #warrior

Un post condiviso da Tara | Fertility + Wellness (@nutritionbytara) in data:

 

Infertilità, i dati

 

In America ci sono, secondo il Dipartimento della Salute e dei Servizi umani degli USA, più di 6 milioni di donne che hanno a che fare con l'infertilità.

Secondo le ricerche e i dati dell'American College of Obstetricians and Gynecologists, l'infertilità può essere definita come l'incapacità di rimanere incinta dopo un anno di rapporti sessuali regolari e non protetti. Il periodo di tempo è ridotto della metà per le donne di età pari o superiore a 35 anni.

 
Il nostro Paese ha uno dei più bassi indici di natalità tra gli stati europei e l'età media del primo parto è una delle più alte. In Italia, secondo uno studio portato avanti dall'Istituto Superiore di Sanità, l'infertilità riguarda circa il 15% delle coppie con una ripartizione equa fra donne e uomini. Invece nel 20% dei casi le difficoltà di concepimento sono da individuare in una combinazione di cause legate ad entrambi i partner.