News

Fertility Day, bufera sulla nuova campagna definita razzista

ministero-salute-675
22 Settembre 2016
Il Fertility Day continua a far parlare di sé. Prima con le famose vignette dalla poca sensibilità, ora con un opuscolo con delle foto accusate di razzismo. Revocato l'incarico al direttore della comunicazione. 
Facebook Twitter Google Plus More

Altro scivolone del Ministero della Salute e del Fertility Day. Se le vignette sulla fertilità hanno avuto vita breve, ora anche la copertina di un opuscolo della campagna è sotto accusa.

Motivo? Un presunto messaggio razzista appunto della copertina di uno degli otto opuscoli della campagna di promozione. 

 

 

Stile di vita e immagini

Nell'opuscolo dedicato agli stili di vita si vedono due aree con due immagini diverse: in quella superiore si parla delle buoni abitudini da promuovere. Nel riquadro, immagini da copertina di ragazzi bianchi e sorridenti.

 

Nella seconda, l'immagine inferiore, in tonalità seppia, si fa riferimento ai ''cattivi compagni''. In questo caso è stata utilizzata un immagine con alcuni ragazzi di colore e con capigliatura rasta. Molte le reazioni sui social da Twitter a Facebook.

 

Come riporta l'Ansa, il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ''ha dato mandato ai propri Uffici di accertare perché l'immagine visionata e vidimata dal Gabinetto non corrisponda esattamente a quella apparsa sul sito''. L'opuscolo è stato ritirato ed è stata aperta anche una indagine interna.

Revocato infine l'incarico al direttore generale per la comunicazione del ministero.