Costo figlio

Figlio mio quanto mi costi!

Di Emanuela Mei
bf4g5j
20 Aprile 2015
Secondo Federconsumatori per mantenere un neonato nel suo primo anno di vita si spendono almeno 6.700 euro e la situazione non migliora crescendo. Le famiglie chiedono politiche che le sostengano e intanto alimentano il mercato del riuso e del prestito per arginare i costi
Facebook Twitter More

Quanto costa mantenere un figlio? Secondo i calcoli dell'Osservatorio Nazionale di Federconsumatori, da 6.766 euro a oltre 14.000 euro solo nel primo anno di vita del pargolo. Se poi pensiamo un po' più in là e arriviamo a 18 anni, la spesa può arrivare in media a 171 mila euro. 

 

Nello specifico, per mantenere un neonato nei suoi primi 12 mesi, si spendono 4.000 euro  per l’alimentazione, 2.700 euro per carrozzina (Leggi Come scegliere la carrozzina e il passeggino), culla, abbigliamento e pannolini. Se poi il bimbo si ammala e ha bisogno di cure, occorre aggiungere almeno altri 1.000 euro per visite mediche e medicinali. L'unico modo per ridurre la spesa e risparmiare tra i 1000 e i 1.600 euro è allattare ma non sempre è possibile.

 

Le spese calcolate da Federconsumatori variano naturalmente in base al reddito: nella fascia fino a 22.600 euro annui, le spese annuali per un figlio ammontano a circa 7.100 euro (113 mila euro fino a 18 anni) mentre nella fascia più elevata, oltre 70 mila euro annui, le spese salgono fino a 16.500 euro e, da 0 a 18 anni, fino a 271 mila euro. 

 

Fattore che fa la differenza è anche il posto in cui si vive: nelle città del Sud e delle Isole il costo medio annuo può arrivare ad un massimo di 8.900 euro mentre se ci si sposta a Nord, la spesa cresce e di molto, fino a superare i 12.000 euro annui. Se poi ci aggiungiamo anche le spese che si effettuano prima che il bimbo nasca, tra visite ed ecografie, farmaci e vestiti, il conto diventa davvero molto salato. Non stupisce, quindi, che possa scoraggiare di fronte alla scelta di avere uno o più figli o di non averli affatto. Basti pensare che secondo l'indagine, i costi diretti di mantenimento e crescita di un figlio fino a 18 anni, comportano tra il 25% ed il 35% di spese in più rispetto ad una coppia senza figli

 

In generale, allevare un figlio costa complessivamente quanto lo scorso anno ma questo lo si deve più alla capacità dei genitori di contenere il budget che ad un aumento delle politiche a sostegno della famiglia e della natalità. Basti pensare al fenomeno del riuso/prestito o al boom dei punti vendita di usato (Leggi L'usato doc per i bambini), diventati sempre più un punto di riferimento importante per limitare, dove possibile, spese inutili.