Educazione

GB: bambini addestrati come militari per sviluppare carattere e disciplina

Di Caterina Belloni
commando-joes-012
29 Gennaio 2015
Forza di carattere, capacità di affrontare con determinazione le situazioni difficili e imparare a gestire lo stress. Ma non solo: capire l'importanza del lavoro in gruppo e le buone maniere a tavola. Un ex militare inglese ha avuto un'idea che sta avendo successo in Gran Bretagna: portare l'addestramento militare nelle scuole. I risultati sono molto positivi
Facebook Twitter More

L'addestramento militare per insegnare ai bambini a sviluppare forza di carattere, resistenza e capacità di reagire alle difficoltà e allo stress. Ma anche per insegnare l'ordine, la disciplina, a lavorare in gruppo e le buone maniere a tavola. Con questi obiettivi si sta diffondendo nelle scuole inglesi sempre di più un progetto che si intitola Commando Joe’s, promosso da ex soldati che trasferiscono la loro esperienza ai bambini.

 

Si comincia nelle scuole primarie e si prosegue anche alle medie e superiori. Il progetto prevede due o più sessioni settimanali durante le quali i veterani si presentano in classe con la tuta mimetica. Parlano ai bambini di forza, determinazione, resistenza e di capacità di reagire, quella che ogni soldato deve avere per affrontare situazioni ad alto tasso di stress.

 

Dopo il training sui valori e sulla motivazione, le lezioni del gruppo di Commando Joe’s continuano con l’addestramento militare vero e proprio. Anche per i bambini e per le bambine c'è l'obbligo di indossare la mimetica. 

 

I bambini imparano a strisciare con il passo del giaguaro (pancia in giù, appiattiti sul terreno, non si deve alzare nulla se non la testa), si arrampicano su gonfiabili, corde e scale sospese agli alberi. 

 

Vengono simulate situazioni 'pericolosissime' da gestire in gruppo come spostare da un punto all’altro della palestra un contenitore ovale di plastica delle dimensioni di una bomba da mortaio tenendolo sospeso per aria con delle corde. Se il contenitore tocca terra la “bomba” esplode e la battaglia è persa. 

 

Oppure i bambini devono svolgere insieme compiti di progettazione - per es. immaginare di costruire un acquedotto per una base nel deserto. Tutto questo perché imparare a lavorare in gruppo è molto importante. Leggi Team building, 12 buone ragioni per educare i bambini allo spirito di gruppo

 

Nel giorno dell'addestramento, poi, il veterano di turno passa nelle classi per controllare se la divisa è in ordine e i ragazzi sono in orario. A pranzo, si sposta tra i tavoli e a turno chiama gli alunni a sedersi con lui perché anche un minimo di buone maniere a tavola fanno la differenza. 

 

A inventare questo training militare per bambini nel 2009 è stato Mike Hamilton, esperto nel disinnescare bombe, con esperienze nell’esercito in Iraq e Afghanistan. Ha iniziato in via sperimentale con poche scuole ma i risultati sono stati così positivi che oggi sono 256 gli istituti inglesi che vantano un programma di questo genere e il ministero dell’educazione ha appena deciso di stanziare oltre un milione di sterline  (oltre 1 milione e 300mila euro) per aumentare il numero dei ragazzi coinvolti.

 

Qualcuno storce il naso all’idea, sostenendo che carattere e determinazione si imparano anche senza addestramento militare. Ma gli effetti dell’istruzione affidata a un sergente ha risultati che parlano da sé: dopo un anno i ragazzini che arrivano in ritardo a scuola sono diminuiti del 53%, l’attenzione alle lezioni in classe è raddoppiata e i problemi di comportamento sono calati del 68%.