News

GB: niente energy drink agli under 16

bevandalattina
06 Marzo 2018
Da ieri in Gran Bretagna è vietata la vendita di bevande energetiche a chi ha meno di 16 anni nella maggior parte dei supermercati. Si teme l'abuso di zucchero e caffeina.
Facebook Twitter More

Da ieri nella maggior parte dei supermercati in Gran Bretagna è vietato vendere energy drink a ragazzini e bambini con meno di 16 anni. Un provvedimento che ha lo scopo di proteggere i più giovani dall'abuso di zuccheri e di caffeina contenuti in queste bevande.

Le restrizioni valgono per i drink con più di 150 milligrammi di caffeina per litro. Sono state molte le catene ad aderire all'iniziativa come Tesco, Co-op, Asda, Aldi, Lidl e Waitrose.

Alcuni supermercati hanno introdotto il divieto dal primo di marzo, altri da ieri, 5 marzo.

È la risposta alle preoccupazioni di medici e autorità di fronte al consumo crescente di queste bevande da parte dei giovanissimi, non solo ragazzi, ma anche bambini.

 

Il noto cuoco e conduttore Jamie Oliver, che ha condotto la campagna social #NotForChildren, ha festeggiato per il divieto e ha specificato che "è stata fatta la cosa più giusta".

 

"C'è una totale mancanza di consapevolezza sugli effetti a lungo termine che possono avere un impatto sulla salute dei più giovani che fanno uso di queste bevande. Molti alunni e genitori li ritengono solo un altro tipo di bevanda gassata" ha spiegato il segretario nazionale della NASUWT (associazione britannica degli insegnanti) Chris Keates alla BBC.