Tecnologia

Genio dell'informatica a soli 5 anni. La storia di Ayan

ayan
19 Novembre 2014
Ayan Qureshi è un piccolo talento. A 5 anni e 11 mesi ha passato l'esame per ottenere il Microsoft Certified Professional.  A soli tre installava programmi e assemblava pc. La storia del più giovane specialista informatico del momento.
Facebook Twitter More

Al posto delle costruzioni, dei circuiti. Invece dei puzzle, un computer da montare.

 

Questa la cameretta e la vita che gira intorno ad Ayan Qureshi, bimbo pakistano che a 5 anni e 11 mesi si è portato a casa il Microsoft Certified Professional, una certificazione che attesta la competenza tecnica di professionisti e sviluppatori IT.

 

Ayan, un mago dell'informatica

 

Un vero mago dei pc. A soli tre anni ascoltava il papà che gli parlava di pc, installava programmi e assemblava computer. 

 

E lo scorso settembre si è presentato all'Università di Birmingham, per sostenere l'esame per ottenere il Microsoft Certified Professional. "Sei troppo piccolo. Devi almeno essere diplomato" è stata la risposta alla sua candidatura. Ayan a settembre aveva infatti solo 5 anni e 11 mesi. Ma lui, ha insistito, fino a quando dal "quartier generale" Microsoft è arrivato il nulla osta. Anche lui avrebbe partecipato al test.

 

Ayer era sicuro di averlo passato. E così è stato.  E il Microsoft Certified Professional tra le mani  gli è valso come titolo per essere il più giovane specialistica dell’informatica. Battendo il record di un altro pakistano, Mehroz Yawar, "promosso" a 6 anni e mezzo. (Leggi anche: bambini e plusdotazione e i 10 segnali per capire se tuo figlio è un genio)

 

Voglio fondare la E-Valley

 

Piccolo, ma già con le idee chiare. "Voglio fondare E-Valley, la versione inglese della Silicon Valley" ha detto in un'intervista alla BBC.

 

La famiglia di Ayan si è spostata dal Pakistan all'Inghilterra nel 2009. E il papà è esperto di software. Già da piccolo, il bimbo stava accanto al papà mentre lavorava e seguiva quello che faceva.

 

"Sono felice e orgogliosa di quello che sta facendo», racconta Mamoona, madre di Ayan e medico. "Ma non mi aspetto che batta altri record. Come genitore voglio il meglio per la sua vita e basta".

Leggi anche: 10 regole all'uso del tablet per i bambini

 

| facebook.com