Tecnologia

Genio dell'informatica a soli 5 anni. La storia di Ayan

ayan
19 Novembre 2014
Ayan Qureshi è un piccolo talento. A 5 anni e 11 mesi ha passato l'esame per ottenere il Microsoft Certified Professional.  A soli tre installava programmi e assemblava pc. La storia del più giovane specialista informatico del momento.
Facebook Twitter Google Plus More

Al posto delle costruzioni, dei circuiti. Invece dei puzzle, un computer da montare.

 

Questa la cameretta e la vita che gira intorno ad Ayan Qureshi, bimbo pakistano che a 5 anni e 11 mesi si è portato a casa il Microsoft Certified Professional, una certificazione che attesta la competenza tecnica di professionisti e sviluppatori IT.

 

Ayan, un mago dell'informatica

 

Un vero mago dei pc. A soli tre anni ascoltava il papà che gli parlava di pc, installava programmi e assemblava computer. 

 

E lo scorso settembre si è presentato all'Università di Birmingham, per sostenere l'esame per ottenere il Microsoft Certified Professional. "Sei troppo piccolo. Devi almeno essere diplomato" è stata la risposta alla sua candidatura. Ayan a settembre aveva infatti solo 5 anni e 11 mesi. Ma lui, ha insistito, fino a quando dal "quartier generale" Microsoft è arrivato il nulla osta. Anche lui avrebbe partecipato al test.

 

Ayer era sicuro di averlo passato. E così è stato.  E il Microsoft Certified Professional tra le mani  gli è valso come titolo per essere il più giovane specialistica dell’informatica. Battendo il record di un altro pakistano, Mehroz Yawar, "promosso" a 6 anni e mezzo. (Leggi anche: bambini e plusdotazione e i 10 segnali per capire se tuo figlio è un genio)

 

Voglio fondare la E-Valley

 

Piccolo, ma già con le idee chiare. "Voglio fondare E-Valley, la versione inglese della Silicon Valley" ha detto in un'intervista alla BBC.

 

La famiglia di Ayan si è spostata dal Pakistan all'Inghilterra nel 2009. E il papà è esperto di software. Già da piccolo, il bimbo stava accanto al papà mentre lavorava e seguiva quello che faceva.

 

"Sono felice e orgogliosa di quello che sta facendo», racconta Mamoona, madre di Ayan e medico. "Ma non mi aspetto che batta altri record. Come genitore voglio il meglio per la sua vita e basta".

Leggi anche: 10 regole all'uso del tablet per i bambini

 

| facebook.com