Bonus

Germania: 300 euro ai genitori che scelgono di lavorare meno per stare con i figli

bonusgermania
20 Luglio 2016
Il ministro tedesco per la Famiglia ha proposto di erogare un assegno di trecento euro al mese ai genitori che riducono il loro orario di lavoro per stare con i figli. Al bonus potranno accedere anche i genitori single e separati. 
Facebook Twitter More

Il governo tedesco sta varando una nuova misura per aiutare i genitori. 

 Si tratterebbe di un bonus di trecento euro al mese destinato alle giovani famiglie in cui entrambi i genitori decidano di ridurre le ore lavorative settimanali da 36 a 28  per dedicarsi ai figli. 

 

La proposta viene dal ministro per la Famiglia Manuela Schwesig nell'ambito di una serie di provvedimenti per riconciliare carriera e figli.

 

Il bonus, il cui costo per lo Stato dovrebbe essere di circa un miliardo di euro all'anno, potrà essere erogato per un massimo di due anni e fino al compimento dell’ottavo anno del bambino e sarà versato anche a genitori single e separati.

Leggi anche: Bonus bebè e aiuti alla famiglia per il 2016

 

La Germania già da alcuni anni ha attivato varie misure per aiutare i genitori. 

Una di queste è il bonus bebè: le mamme (tedesche e non) di tutti i bimbi che nascono in Germania hanno diritto a 190 euro al mese per il primo ed il secondo figlio, che diventano 196 per il terzo e 221 dal quarto in poi.

Poi c'è l’assegno di maternità per tutte le lavoratrici, calcolato sul reddito dell’anno precedente, e sgravi fiscali per il papà che lavora.

Inoltre il costo degli asili è per metà a carico del Comune o dello Stato.