Pokémon Go

I rischi di Pokémon Go: attenzione ad abusi e malintenzionati

Di Niccolò De Rosa
pokemongo-virus
21 Luglio 2016
Pokémon go, il gioco del momento che permette di girare il mondo in cerca di mostriciattoli, può avere i suoi risvolti negativi e i più piccoli sono soggetti particolarmente vulnerabili. L'allarme di Telefono azzurro.
Facebook Twitter Google Plus More

Il fenomeno Pokémon Go sta ormai spopolando; il gioco che, avvalendosi della cosiddetta "realtà aumentata", consente di cercare e trovare i famosi mostriciattoli giapponesi in qualsiasi angolo del globo, si preannuncia il tormentone dell'estate.

 

Proprio questa connessione diretta tra realtà e gioco potrebbe però nascondere alcune insidie da non prendere sotto gamba, tanto che lo stesso Telefono Azzurro ha diramato un comunicato per avvisare i genitori dei rischi di un uso non controllato dell'applicazione.

 

I RISCHI

 

Senza lanciare allarmismi esagerati, il Telefono Azzurro ricorda però che la geolocalizzazione, comune a tutti i giocatori di Pokémon Go, obbliga gli utenti a muoversi in uno spazio reale, dove i malintenzionati potrebbero sfruttare le caratteristiche della mappa locale per appostamenti o adescamenti: di pochi giorni fa la notizia, rimbalzata ai quattro angoli del pianeta, di quattro rapinatori che nel Missouri hanno derubato e aggredito 11 persone in una zona isolata ma piena di Pokèmon!

 

 

«Nel mondo virtuale, purtroppo, le differenze di età sono annullate. E questo rischia di essere una grossa fonte di pericoli per i minori, che si ritrovano soli e senza difese, esposti alle mire di malintenzionati - dice Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro e docente di Neuropsichiatria Infantile, sul sito del Telefono Azzurro - E’ proprio in questi spazi, che si insinuano sempre di più i fenomeni dell’adescamento online e della pedofilia. Da un lato, occorre che bambini e ragazzi sviluppino una maggiore responsabilità nell’uso di questi strumenti. Su questo Telefono Azzurro promuove, da anni, attività di prevenzione, formazione nelle scuole, ascolto e intervento, con l’obiettivo di promuovere un uso sicuro del web. Dall’altro, sono le aziende sviluppatrici di nuove tecnologie a dover giocare un ruolo chiave per garantire che gli strumenti da loro promossi non possano in nessun modo mettere a rischio i minori».

 

Sempre incombente è poi la minaccia dell'alienazione completa dalla realtà, un rischio davvero concreto, specie per un gioco così immersivo, che potrebbe generare una percezione distorta del mondo o semplicemente distrarre il piccolo giocatore dai pericoli della strada (auto, buche, fossi ecc...).

 

FONTE: www.azzurro.it