Nostrofiglio

Salute orale

Il 20 marzo sarà celebrata la Giornata mondiale della salute orale

Di Sara De Giorgi
dentista

13 Marzo 2018
La salute della bocca è legata alla salute di tutto il corpo. Infatti il 20 marzo sarà celebrata la Giornata Mondiale per la Salute della Bocca e la campagna di quest'anno invita proprio a porre attenzione su come la salute orale si riverberi sulla salute generale del corpo. 

Facebook Twitter Google Plus More

Secondo le statistiche il 90% della popolazione mondiale soffre di problemi o di malattie della bocca durante la vita. Eppure, molti problemi del cavo orale possono essere evitati aumentando i programmi di prevenzione, di diagnosi e di cura.

 

Il 20 marzo sarà celebrata la Giornata Mondiale per la Salute della Bocca promossa dall'associazione World Dental Federation. La campagna di quest'anno invita a porre attenzione sulla profonda connessione tra salute orale e salute generale del corpo. Slogan della campagna è "Di Ahh" - Pensa alla bocca, pensa alla salute -.

 

LEGGI ANCHE: Il calendario dei denti da latte

 

Infatti, la salute del sorriso non è solo un problema estetico, ma anzi si riverbera sulla salute generale del corpo. Ci sono legami scientificamente provati tra malattie del cavo orale e varie patologie, dal diabete ai tumori.

 

Dunque il messaggio che la 'World Dental Federation' intende inviare è che mantenere sana la bocca, aiuta a mantenere anche la salute generale e il benessere e la qualità di vita.

 

Mario Aimetti, presidente della Società Italiana di Parodontologia e Implantologia e docente dell'Università di Torino, ha spiegato all'Ansa: "L'OMS inquadra la salute orale all'interno di una condizione di benessere e salute fisica. La mancanza di salute orale comporta menomazioni estetiche, funzionali e psicologiche. Per quanto riguarda poi la correlazione con lo stato di salute generale sono ormai chiari i legami, ad esempio, tra parodontite e stato infiammatorio sistemico (di tutto l'organismo). La parodontite determina immissione in circolo di batteri e di sostanze infiammatorie che determinano un quadro di infiammazione sistemica che porta a minor controllo metabolico (rischio di diabete) e malattie cardiocircolatorie, in quanto favorisce l'aggregazione piastrinica. Poi in letteratura scientifica stanno comparendo lavori che lasciano emergere anche il possibile legame tra i batteri legati alla parodontite e problemi di tipo respiratorio o addirittura il cancro dello stomaco".