Nostrofiglio

News

Il neonato sul poster dei "no vax" sta bene (ed è vaccinato)

postercorvelva

28 Novembre 2017
Il bimbo utilizzato nel poster no-vax è vivo, vegeto e anche vaccinato. Il padre (e autore della foto) chiede che non venga più utilizzato per la campagna

Facebook Twitter Google Plus More

Sono mesi che girano sui social e sul web alcuni poster del gruppo Corvelva (Coordinamento Regionale Veneto per la Libertà delle Vaccinazioni) con frasi che toccano sul vivo.

«Io sono uno dei bimbi morti per Sids (morte in culla) post-vaccino esavalente occultati dai rapporti ufficiali» c'è scritto per esempio in uno. «Io sono un morto da vaccino di cui non verrai mai a conoscenza. Rinnegato e dimenticato» si legge in un altro. C'è però un particolare in questa campagna che è stata svelata da David Puente sul suo blog, anche se la denuncia originale era partita da un utente su Facebook di nome Silvia. Il bimbo dello slogan (che vedete nella foto sopra) è vivo e vegeto ed è stato anche vaccinato. Il piccolo è stato utilizzato anche per altre campagna internazionali no-vax.

La fotografia è stata acquistata da uno stock di foto, shutterstock, dove ancora la si può trovare con la descrizione "neonato di 4 giorni disteso sulla schiena mentre si riposa coperto da un telo azzurro".

L'autore della foto è anche il padre del bambino e si chiama Brayden Howie. L'uomo è stato contattato da Puente che ha confermato che il piccolo ora ha cinque anni, sta bene ed è vaccinato. Il fotografo, dopo essere stato informato della campagna no-vax, ha chiesto che la foto non venga più utilizzata per la campagna e che soprattutto non sia associata a dei falsi.

 

Per leggere tutta la denuncia sul blog di David Puente: La foto usata da Corvelva è di un bambino sano e vaccinato, ha 5 anni e non è morto per SIDS post-vaccino esavalente