Lavoro e donne

In Italia le donne lavorano più del doppio degli uomini e senza retribuzione

Di Sara De Giorgi
puliziadonna
07 Marzo 2018
Secondo un'indagine dell'Ocse, in Italia ogni donna dedica quotidianamente cinque ore della propria vita ai lavori non retribuiti, tra cui quelli domestici, le spese, la cura dei familiari e dei bambini, gli spostamenti. Gli uomini italiani invece impiegano poco più di due ore in lavori non pagati.
Facebook Twitter More

In Italia ogni donna dedica quotidianamente 306 minuti, ossia cinque ore della propria vita, a svolgere lavori non retribuiti, mentre gli uomini raggiungono 131 minuti, che equivalgono a poco più di due ore. L'indagine è stata svolta dall'Ocse (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) su uomini e donne tra i 15 e i 64 anni.

 

Dietro la dicitura Ocse di "Tempo impiegato in lavoro non pagato" vi sono i lavori domestici, la cura dei familiari e dei bambini, le spese e gli spostamenti.

 

Le donne del Messico sono quelle che impiegano più ore in questo tipo di lavori senza retribuzioni: si tratta di 383.3 minuti, circa 6 ore e mezzo, mentre invece gli uomini messicani vi dedicano solo 2 ore e mezzo. Seguono le donne del Portogallo, con poco più di 5 ore e mezzo. Poi vi sono, nell'ordine, Australia, Turchia, Italia, Irlanda e via di seguito.

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: 5 falsi miti sulle donne che lavorano

 

In Francia le donne non dedicano troppi minuti a questi lavori: solo 224. Invece, le tedesche impiegano 242 minuti, mentre le spagnole 289 e le inglesi 248.

 

Per quanto riguarda invece il "tempo dedicato al lavoro pagato", purtroppo il valore italiano relativo alle donne è davvero basso rispetto alla media. Con 177 minuti, l'Italia è penultima nella classifica. L'ultima è la Turchia.

 

Interessante il dato che emerge circa i danesi, che sono gli uomini che danno il maggior aiuto a casa (più di 3 ore).

 

GUARDA ANCHE LA GALLERIA FOTOGRAFICA: