Inquinamento e salute

Inquinamento: sono in aumento i tumori infantili in Italia

Di Sara De Giorgi
bimboinquinamento
20 Settembre 2018
Secondo il Ministero della Salute in Italia i tumori sono complessivamente aumentati del 90%. Secondo le statistiche sono molto esposti al rischio, a causa dell'inquinamento crescente, bambini e adolescenti, in particolar modo quelli che vivono nell'area del Sud Europa.
Facebook Twitter Google Plus More

Negli ultimi anni c'è stato un aumento del 90% di malattie tumorali nelle zone inquinate d'Italia secondo gli ultimi dati del Ministero della Salute: l'allarme è stato lanciato dal convegno “Emergenza cancro - Fattori ambientali modificabili e stili di vita non corretti” tenutosi a Roma il 19 settembre 2018 e organizzato dalla Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA), in collaborazione con Confassociazioni Ambiente.

 

Il Ministero della Salute nel 2016 ha elaborato la mappa delle aree più contaminate presenti nel nostro Paese e più legata, dunque, al rischio di sviluppare malattie oncologiche: più diffusi sono il cancro alla tiroide, alla mammella e il mesotelioma, che hanno come causa l'esposizione a sostanze tossiche.

 

LEGGI ANCHE: Come spiegare il tumore ai bambini

 

In aumento i tumori infantili

Purtroppo, l'allarme maggiore è quello per i tumori infantili, che sono in aumento. Infatti, secondo uno studio realizzato in 62 Paesi dall'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) e pubblicato nel 2017 su Lancet Oncology, il maggior numero di tumori è rilevato nei bambini tra 0 e 14 anni e negli adolescenti tra i 15 e i 19 anni nell'area del Sud Europa, di cui fanno parte Italia, Cipro, Malta, Croazia, Spagna e Portogallo.

 

TI POTREBBE INTERESSARE: Chemioterapia e radioterapia: i bambini possono visitare i parenti in cura?

 

Anche dallo studio Sentieri, ossia Studio Epidemiologico Nazionale dei Territori e degli Insediamenti Esposti a Rischio da Inquinamento, è venuto fuori un allarme cancro tra i più piccoli.

Secondo i dati relativi al periodo 2006-2013 è avvenuto un aumento di tumori maligni del 9% nei ragazzi tra 0 e 24 anni, con picchi per i linfomi Non-Hodgkin, i sarcomi dei tessuti molli e le leucemie mieloidi acute.

   

GUARDA ANCHE LA GALLERIA FOTOGRAFICA: