Parto social

Lipari, una donna partorisce in casa grazie a Facebook

ckp-997-f201401300623501
07 Ottobre 2014
Laura Zaia, neomamma di Lipari, ha dato alla luce la sua bimba grazie a Facebook. Sul social network, infatti, ha conosciuto l’ostetrica che l’ha aiutata a partorire a casa poiché il punto nascita dell’ospedale dell’isola è chiuso
 
Facebook Twitter Google Plus More

Una donna di Lipari, Laura Zaia, è riuscita a partorire a casa grazie a Facebook, dando alla luce una bimba di 3 chili e mezzo. Sia la mamma sia la piccola, senza il social network, avrebbero rischiato grosso: il punto nascita dell’ospedale dell’isola è infatti chiuso, e le donne in gravidanza sono costrette a rivolgersi agli ospedali di Milazzo, Patti e Messina.  (Leggi anche Il parto in casa è un lusso)

 

Laura Zaia è invece stata assistita dall'ostetrica Antonina Giunta, conosciuta attraverso il social network tramite il gruppo “Voglio nascere a Lipari, ma forse non potrò più farlo” creato dal segretario del Pd locale, Saverio Merlino. Dopo aver conosciuto la donna, all’avvicinarsi del momento del parto l’ostetrica ha raggiunto l’isola e ha aiutato Laura Zaia a partorire a casa propria evitando l’odissea tra ospedali e il rischio connesso agli spostamenti: qualche settimana fa, infatti, due donne hanno rischiato di partorire sull'elicottero del 118 e sull'aliscafo. (Vai sul nostro FORUM a leggere cosa scrivono le altre mamme sul parto in casa)

 

TI POTREBBE INTERESSARE
  1. Parto in diretta via Twitter