Nostrofiglio

Influenza maschile

L'uomo influenzato sta davvero peggio: lo dice la scienza!

Di Niccolò De Rosa
influenzamaschifebbre

14 Dicembre 2017
Uno studio del British Medical Journal scagiona i maschietti da sempre accusati di esagerare i sintomi influenzali: il loro corpo è veramente più esposto agli attacchi virali

Facebook Twitter Google Plus More

Alzi la mano chi non ha mai preso in giro un partner, un parente o un amico ammalato per tutte le sceneggiate tipiche dell'uomo con l'influenza: sguardo malinconico, lamenti continui e impossibilità di alzarsi dal letto che, a detta sua, probabilmente diventerà a breve il suo ultimo giaciglio terreno prima di spirare tra indicibili sofferenze.

 

Certo, i maschietti quando si tratta di febbre diventano proprio delle mammolette. Ma è davvero colpa loro?

 

Uno scienziato canadese, tale Kile Sue, della Memorial University of Newfoundland, ha voluto approfondire la questione e, stufo dei continui sberleffi della moglie riguardo, ha cominciato a raccogliere materiale di ricerca per difendere l'onore maschile.

 

Questione di ormoni

E in effetti gli sforzi del Dott. Sue hanno svelato risvolti interessanti.

Secondo lo studio apparso sul British Medical Journal infatti, il testosterone depotenzierebbe la risposta immunitaria dell'organismo, al contrario di quanto succede nelle donne, i cui ormoni invece rafforzano le difese del corpo.

 

«Ricerche svolte in Usa - spiega Kile Sue - mostrano come gli uomini abbiano tassi di morte più alti per influenza in confronto alle donne, mentre dati raccolti a Hong Kong dimostrano che i maschi hanno una maggiore probabilità di essere ricoverati per complicazioni dell'influenza rispetto alle donne».

Insomma, a sentire il Dott. Sue i sintomi degli uomini sarebbero davvero peggiori di quelli delle donne e anche se non tutta la comunità scientifica ha accolto con favore la scoperta (dati troppo parziali, secondo molti), i maschietti ora avranno un valido argomento per muovere a pietà tutte le insensibil arpie accorse al suo capezzale.