News

Migranti: perdono la vita altri 5 bambini. 700 i morti nel 2015

migranti
10 Dicembre 2015
Una strage silenziosa. Nell'ultima disgrazia hanno perso la vita cinque bambini. Secondo l'associazione Migrantes in tutto dall'inizio dell'anno i morti stimati nel Mediterraneo sono stati  3200, di cui 700 bambini: più che raddoppiati dal 2014, quando erano stati 1600.
Facebook Twitter Google Plus More

Una strage silenziosa. L'ultima disgrazia è di ieri. Un'imbarcazione all'alba di mercoledì si è rovesciata al largo dell'isola di Farmakonissi, un isolotto greco vicino alla costa della Turchia, nel Mar Egeo. Aveva a bordo 50 persone. 13 i dispersi, 26 i salvati dalla guardia costiera. Cinque i bambini che non ce l'hanno fatta. Quattro i piccoli sopravvissuti, che sono stati trasferiti in elicottero in un ospedale vicino all'isola di Samos in ipotermia.

 

E il corpo di un bambino siriano di 5 anni è emerso dalle aque del mar Egeo, sulla spiaggia di Cesme, nella provincia di Smirne. Il piccolo è stato identificato come Sajida Ali.  Un episodio che ricorda da vicino la sorte del piccolo Aylan, trovato sulla spiaggia di Bodrum lo scorso settembre. E che ha scosso l'opinione pubblica internazionale. Si ipotizza che Sajida Ali facesse parte di un barcone di migranti naufragato nella notte dell'8 dicembre al largo della costa occidentale della Turchia, all'altezza della città di Smirne. Stavano provando a raggiungere l'isola greca di Chio, più a nord. In tutto sei bambini su quella barca sono morti.

 

Nel 2015, oltre 700 bimbi migranti non ce l'hanno fatta

 

Nel 2015 sono più di 750mila i migranti, soprattutto rifugiati siriani, che hanno provato a raggiungere l'Europa. Erano stati 280.000 l'anno precedente. Ma sempre quest'anno, secondo quanto riporta l'Oim, l'Organizzazione Onu per le migrazioni, quasi 3.500 di loro, tra cui anche molti bambini, non ce l'hanno fatta. La rotta più pericolosa è quella via mare verso la Sicilia.

I morti e le rotte dei migranti nel 2014 e nel 2015 | Credits: IOM, Frontex

 

Più drammatici i dati della fondazione Migrantes. Sarebbero oltre 700 i bimbi morti dall'inizio dell'anno via mare.

 

"Continua una strage silenziosa nel Mediterraneo, con i morti che sono più che raddoppiati nel 2015 rispetto al 2014: da 1600 a oltre 3200. Continuano le morti di bambini, dimenticate: oltre 700 dall'inizio dell'anno", ha dichiarato il direttore generale della fondazione, Monsignor Gian Carlo Perego.

 

Fonte: BBC, BBC, lapresse.it, Oim, Migrantes