Maltrattamenti

Minacce e scotch sulla bocca ai giovani studenti: bufera su un autista di scuolabus nel biellese

Di Niccolò De Rosa
scuolabus
22 Dicembre 2016
Nel paesino di Donato i carabinieri stanno indagando riguardo le accuse mosse da alunni e maestre  nei confronti dell'autista dello scuolabus locale: "Minacciava i bambini di imbavagliarli se avessero fatto troppo rumore"
Facebook Twitter More

È stato subito sospeso dal servizio di trasporto di scolari per l'istituto comprensivo di Mongrado, nel paese di Donato, vicino a Biella. Anche se il suo nome non è ancora iscritto al registro degli indagati, le accuse su cui stanno lavorando i Carabinieri sono piuttosto gravi.

 

Stando alle testimonianze degli stessi alunni, l'autista ribattezzato dai media "aguzzino" minacciava con espressioni molto forti i ragazzi più turbolenti, arrivando perfino a tappare la bocca di alcuni di loro con del nastro adesivo. I fatti risalirebbero alla scorsa settimana e gli insegnanti, informati dai loro studenti, si sono subito rivolti alle autoritò locali.

 

«L'autista è stato immediatamente sospeso. Voglio rassicurare tutte le famiglie, che questa persona non guiderà più il nostro scuolabus - dice la sindaca del paese Desirèe Duoccio -

l'Amministrazione comunale stia già cercando una soluzione non solo per riattivare il servizio, ma per poter garantire a genitori e figli tranquillità e serenità, prerogative che soprattutto in un ambiente scolastico non possono mancare».

 

Fonte: Newsbiella