Sicurezza

Ministero della Salute: "Mai lasciare i bimbi soli in macchina"

bambinolasciatoinauto
14 Luglio 2015
Lasciati intenzionalmente o dimenticati, i bimbi da soli in macchina, soprattutto in estate, rischiano la vita. Infatti i piccoli si disidratano in poco tempo e la loro temperatura corporea sale da 3 a 5 volte più velocemente rispetto a quella di un adulto. Inoltre l'auto si trasforma rapidamente in un forno. Per questo motivo il ministero della Salute ha lanciato la campagna "Estate sicura: mai lasciare i bimbi soli in macchina" con anche consigli per far in modo di ricordarsi sempre che sul seggiolino posteriore c'è un bambino.
Facebook Twitter Google Plus More

Lasciate i vostri oggetti personali (borsa, cellulare...) sul sedile posteriore vicino al seggiolino del bambino, così quando scendete non potete dimenticarvi di lui;

tenete al vostro fianco gli oggetti del piccolo (pannolini, biberon...), così avrete sempre in mente che in auto c'è anche lui ...

 

Questi e altri utilissimi consigli sono contenuti nella guida "Mai lasciare i bambini soli in macchina" pubblicata sul sito del ministero della Salute.

Leggi anche: Bambini dimenticati in auto. I dispositivi italiani che possono salvare la vita


Lasciati intenzionalmente a dormire in macchina mentre il genitore svolge qualche rapida commissione o, in alcuni casi, dimenticati sul seggiolino posteriore: la maggior parte delle
vittime di ipertermia, ovvero un eccessivo aumento della temperatura corporea, sono bambini di età compresa tra 0 e 4 anni. 

 

Quando fa molto caldo, infatti, per via della loro ridotta superficie corporea, sono più esposti degli adulti al rischio di disidratazione, con possibili conseguenze dannose sul sistema cardiocircolatorio, respiratorio e neurologico, che possono arrivare fino alla morte.


 Per la presenza di una minore quantità di acqua nelle riserve corporee, la loro temperatura corporea sale da 3 a 5 volte più velocemente rispetto a quella di un adulto. Inoltre, ricorda il
ministero, non bisogna sottovalutare la velocità con cui, quando fa molto caldo, sale la temperatura all'interno di un'automobile: da 10° a 15°C ogni 15 minuti.

 

In queste condizioni l'ipertermia può verificarsi in soli 20 minuti e la morte può avvenire entro 2 ore, persino in giornate fresche, con temperature intorno ai 22°C.

 

Leggi anche: I black out della memoria: come prevenirli