Nostrofiglio

Regali di Natale

Natale, secondo uno studio chi fa regali agli altri è più felice di chi li riceve

Di Sara De Giorgi
regali

21 Dicembre 2018
Un recente studio americano ha evidenziato come chi offre regali ripetutamente agli altri mostra livelli di felicità più alti di chi invece preferisce tenere i doni per sé. Dunque, la gioia di regalare sembra essere maggiore e più duratura di quella che si prova dopo aver ricevuto un regalo.

Facebook Twitter Google Plus More

È arrivato Natale e la corsa ai regali è in atto già da qualche settimana. Molti si aspettano di ricevere, per la notte della vigilia, i doni tanto desiderati. Eppure, vi sembrerà strano, da una ricerca recente è stato scoperto che la gioia di donare è maggiore di quella di ricevere e che dura più a lungo.

 

Infatti, una ricerca realizzata dalla University of Chicago Booth School of Business e dalla Northwestern University Kellogg School of Management e che è di prossima pubblicazione sulla rivista Psychological Science, mette in luce che la felicità che proviamo dopo un particolare evento o attività diminuisce ogni volta che la sperimentiamo (fenomeno noto, secondo i gli studiosi come adattamento edonico) e che donare agli altri può essere l'eccezione a questa regola.

 

In due studi, i ricercatori di psicologia Ed O'Brien (Università di Chicago Booth School of Business) e Samantha Kassirer (Northwestern University Kellogg School of Management) hanno scoperto che la felicità dei partecipanti agli esperimenti non diminuiva (oppure diminuiva molto più lentamente) se facevano ripetutamente doni agli altri, mentre invece diminuiva quando ricevevano regali dagli altri.

 

LEGGI ANCHE: Natale 2018, 10 idee regalo per la casa belle e originali

 

In particolare, nel primo studio 96 studenti universitari hanno ricevuto per cinque giorni di seguito cinque dollari ogni dì: i soldi dovevano essere spesi per la stessa identica cosa ogni volta. Gli studiosi poi hanno chiesto in modo casuale agli studenti di utilizzare il denaro per se stessi o per qualcun altro, ad esempio facendo una donazione online alla stessa organizzazione di beneficenza ogni giorno.

 

Dai risultati dell'esperimento è venuto fuori che gli studenti all'inizio hanno manifestato livelli simili di felicità, ma coloro che hanno speso soldi per se stessi hanno riportato un costante calo di buonumore, mentre la gioia non è svanita per coloro che hanno dato i loro soldi a qualcun altro. La felicità, dunque, di dare per la quinta volta consecutiva era forte come all'inizio.

 

TI PUO' INTERESSARE ANCHE: Natale, come insegnare ai bambini a dar valore ai regali

 

Nel secondo esperimento 502 partecipanti hanno giocato 10 round di un gioco on line e hanno vinto cinque centesimi per round, che hanno tenuto o donato a un'organizzazione benefica a loro scelta. Anche in questo studio è venuto fuori che la felicità di coloro che hanno donato le vincite è diminuita molto più lentamente di quelli che le hanno tenute.

 

«Dalla nostra ricerca è emerso che offrire ripetutamente doni agli altri può far sentire le persone più felici e appagate», ha spiegato O'Brien.

 

GUARDA ANCHE LA GALLERIA FOTOGRAFICA: