Nostrofiglio

Ora solare 2018

Ora solare: quando cambia nel 2018

orasolare

09 Ottobre 2018
Nella notte tra sabato e domenica 28 ottobre 2018 torna l'ora solare, con la lancetta dei nostri orologi che torna indietro di un'ora. Si guadagnerà un'ora di sonno in più, ma le giornate saranno più corte, con meno luce la sera. Potrebbe però essere una delle ultime, data la svolta Ue comunicata a settembre. Per evitare che i bambini soffrano di disturbi del sonno è bene prepararli qualche giorno prima anticipando un po' tutte le attività della giornata, dal risveglio alla cena

Facebook Twitter Google Plus More

Il 28 ottobre 2018 torna l'ora solare. 

Nella notte tra sabato 27 e domenica 28 ottobre, alle tre di mattina le lancette dell'orologio andranno spostate un'ora indietro.

Si dormirà quindi un'ora in più, ci si sveglierà più riposati, ma le giornate da affrontare saranno più corte, con meno ore di luce la sera, fino ad arrivare al giorno con meno luce dell'anno: il solstizio d'inverno, il 21 dicembre.

Dal solstizio in poi, le ore di luce aumenteranno sempre più.

Quando torna l'ora legale?

Il 21 marzo 2019 tornerà invece l'ora legale e sarà possibile spostare di nuovo un'ora avanti le lancette.

Nei prossimi anni potrebbe non esistere più il cambio tra ora legale e ora solare

Lo scorso settembre il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha annunciato che il cambio tra ora solare e legale nel 2019 potrebbe essere uno degli ultimi. E' stato questo infatti l'esito di una mega-consultazione che ha ricevuto 4,6 milioni di voti dai cittadini con ben l'80% favorevole ad abolire l'obbligo del doppio orario in Europa. A votare per non avere il doppio orario sono stati gran parte dei Paesi del Nord.

Già nel 2019 verrò abolito lo spostamento delle lancette, ma ogni Paese potrà decidere autonomamente se adottare sempre l'ora solare o legale. Per decidere quale orario adottare c'è tempo fino ad aprile. Ma per dare via libera alla modifica occorre ancora l'approvazione (entro marzo) del Parlamento e del Consiglio europeo.

In Italia l'ora legale è stata introdotta per la prima volta nel 1916.

Come fare per abituare i bambini all'ora solare?

Tutti questi cambiamenti rischiano di portare qualche disagio ai bambini più piccoli per qualche giorno. E' bene prepararli qualche giorno prima anticipando un po' tutte le attività della giornata, dal risveglio alla cena. Il suggerimento viene da Oliviero Bruni, direttore dell'unità di neuropsichiatria infantile dell'Ospedale Sant'Andrea di Roma. "Gli eventuali problemi di sonno legati al cambio dell'ora - spiega il dottor Bruni - riguardano essenzialmente i bambini in età scolare, che hanno giornate con ritmi ben definiti, mentre non toccano l'equilibrio dei neonati, che hanno delle loro abitudini molto diverse''.

 

Attenzione: anche se ormai i bambini possono godere della luce solare per un'ora di meno al giorno, si deve comunque continuare a sfruttare tutte le possibilità per farli stare all'aria aperta il più a lungo.

 

Articoli correlati