News

Papa Francesco: "Se potessi fare un miracolo guarirei tutti i bambini"

papafrancescobambini
24 Febbraio 2016
"Se potessi fare un miracolo guarirei tutti i bambini". Questa è una delle risposte di papa Francesco alle lettere ai bambini raccolte nel libro "L'amore prima del mondo" di Bergoglio, da domani in libreria (Rizzoli). "Non sono riuscito ancora a capire perché i bambini soffrano. Per me è un mistero. Non so dare una spiegazione. Mi interrogo su questo".
Facebook Twitter More

Se tu potessi fare un miracolo? Perché ti piace giocare a calcio? Mia mamma è in paradiso, ha le ali? Come ha fatto Gesù a camminare sull'acqua?

Queste sono alcune delle ingenue domande poste dai bimbi a Papa Francesco. Le risposte di queste lettere scritte dai bambini di tutti i continenti sono state raccolte in un libro, in edicola da domani, che si intitola "L'amore prima del mondo" ed edito da Rizzoli.

 

Tra le risposte tratte dal libro, a un bimbo, William, che gli chiede che miracolo farebbe, se solo potesse, Bergoglio risponde: "Se potessi compiere un miracolo guarirei tutti i bambini che soffrono".

 

"Non sono riuscito ancora a capire perché i bambini soffrano" continua il Papa, in un estratto del libro pubblicato su Corriere.it. "Per me è un mistero. Non so dare una spiegazione. Mi interrogo su questo. Prego su questa domanda: perché i bambini soffrono? È il mio cuore che si pone la domanda. Gesù ha pianto e piangendo ha capito i nostri drammi. Io cerco di capire. Se potessi fare un miracolo, guarirei tutti i bambini. Il tuo disegno mi fa riflettere: c’è una grande croce scura e dietro ci sono un arcobaleno e il sole che splende. Mi piace questo. La mia risposta al dolore dei bambini è il silenzio oppure una parola che nasce dalle mie lacrime. Non ho paura di piangere. Non devi averla neanche tu".

 

TRA LE ALTRE DOMANDE: Caro Papa Francesco, la mia mamma è nel paradiso. Le cresceranno le ali d’angelo? Luca (Australia, 7 anni)
Caro Luca, no, no, no! Tua mamma sta in cielo bella, splendida, piena di luce. Non le sono cresciute le ali. È proprio la mamma che tu conosci, ma più bella che mai. E lei ti guarda e sorride a te che sei suo figlio. Ogni volta che ti vede tua mamma è contenta, se ti comporti bene. Se non ti comporti bene, lei ti vuol bene lo stesso e chiede a Gesù di farti più buono. Pensa così la tua mamma: bella, sorridente e piena di affetto per te.

 

Le domande dei bimbi a Papa Francesco sono state raccolte tra i piccoli di varie istituzioni rette dai gesuiti in tutto il mondo. Le risposte invece sono state prese da padre Antonio Spadaro, direttore della "Civiltà cattolica".