Nuovi trend

Rainbow Loom, i braccialetti dell'estate che piacciono a piccoli e grandi

rainbowloom1
16 Settembre 2014
Questa estate le spiagge ne sono state invase. Ora stanno sbarcando anche sui banchi di scuola. Sono i Rainbow Loom, i braccialetti fai da te realizzati con elastici colorati. Amati dai piccoli ma anche dai più grandi.
Facebook Twitter More

Spopola la moda dei Rainbow Loom, braccialetti di plastica di tutti i colori. Gettonatissimi questa estate sulle spiagge dello stivale, sono sbarcati da pochi giorni anche sui banchi di scuola.

 

I braccialetti sono famosi tra i bambini italiani, ma anche all'estero. Londra, New York, Hong Kong. I braccialettini da intrecciare e unire in mille forme e colori sono il fenomeno virale del momento. Così tanto che da semplici braccialetti e anelli sono diventati ora la base per poter creare oggetti di uso quotidiano e pupazzi. Cartoni animati famosi, ma anche portachiavi, coprispalle, astucci, cerchietti per capelli, sciarpe. I bambini e gli adulti di tutto il mondo si sbizzarriscono a ideare nuovi pattern e nuove forme. 

 

 

Come creare un Rainbow Loom

 

Per realizzare i braccialettini colorati basta prendere il telaio in dotazione, seguire uno dei tanti tutorial presente online e intrecciare sopra di esso gli elastici con i colori che più vi piacciono.

 

Poi con un uncinetto si uniscono tra di loro gli elastici, si sganciano dal telaio e si fissano le estremità con un fermaglio di plastica.

 

Ma non è l'unico modo per creare i Rainbow Loom. Nessuna voglia di usare telaio e uncinetto? Basta un po' di fantasia e pazienza ed è possibile intrecciare gli elastici tra di loro semplicemente con le dita.  (Leggi anche: giochi per migliorare la motricità)

 

Guarda il video con il tutorial di uno schema base

 

 

 

Piacciono a piccoli, grandi e... vip

 

Non sono solo i piccoli a impazzire per questo semplice accessorio, ma anche le star si mostrano in pubblico con questi allegri ed economici braccialetti di plastica. Papa Francesco, Kate Middleton insieme al principe William, David Beckham e Julia Robers.

La stessa Camilla Parker-Bowles ha esibito un bracciale rosa, verde e arancione durante il suo ultimo viaggio in Canada. 

 

Come anche il re Felipe VI di Spagna si è fatto fotografare in pubblico con un Rainbow Loom arancione, lilla e azzurro.

 

L'idea dei braccialetti parte da un ingegnere malese

 

Ma come sono nati i Rainbow Loom? Tutto è partito dalla testa di un ingegnere malese. Immigrato negli Stati Uniti, in Michigan, specializzato nei crash test della Nissan.

 

L'ideatore dei Rainbow si chiama Loom Cheong Choon Ng, e ha investito nell’idea 10 mila dollari. Nel 2011 ha anche deciso di depositare il brevetto del telaio utilizzato per intrecciare i braccialetti. 

 

Ed ecco i primi numeri del suo successo, come riporta il Corriere.it: 1,2 milioni di kit venduti, ciascuno con il costo tra i 15 e i 17 dollari. Un fatturato tra i 18 e i 20 milioni. Basti pensare che in Canada e negli Stati Uniti sono famosi già da qualche anno. Da noi sono arrivati solo nel 2014.

 

La polemica: i Rainbow Loom sono tossici? Attenzione a NON comprare prodotti contraffatti

 

Gira soprattutto nel Regno Unito e ora anche in Italia la notizia sulla possibile tossicità dei Rainbow Loom. Al loro interno sarebbero infatti presenti ftalati al di sopra del limite legale (il limite equivale allo 0,1 per cento del peso del materiale plastificato).

 

La notizia si è diffusa dopo la pubblicazione, lo scorso agosto, di un articolo sul sito britannico Dailymail.co.uk. E riportata dai media a volte togliendo dettagli importanti.

 

La ricerca è stata su 16 campioni di prodotto. Ma nell'articolo non si parla di braccialetti, ma ad essere risultati tossici sarebbero i "chain", i ciondoli utilizzati nei bracciali. Inoltre, i lotti analizzati erano di prodotti contraffatti, non certificati e distribuiti nei supermercati o centri commerciali.

 

In Gran Bretagna i genitori sono stati quindi invitati ad essere vigili e ad acquistare SOLO i prodotti con marchio CE e da rivenditori affidabili.

 

Sul sito stesso dei Rainbow Loom è specificato inoltre che "sono in circolazioni molti prodotti Raimbow Loom contraffati e disponibili on-line e nei negozi. Alcuni possiedono lo stesso nome Raimbow Loom. Questi prodotti sono pericolosi per i bambini, non essendo stati testati in conformità con le norme di sicurezza americane e privi di garanzia. Si prega di acquistare i prodotti originali dai nostri rivenditori autorizzati o attraverso questo sito".

 

Sul sito del produttore sono pubblicate anche una serie di immagini per aiutare i consumatori a riconoscere i prodotti contraffatti.

 

rainbow loom
| Facebook