News

San Donato Milanese: uomo sequestra bus con scolaresca a bordo e gli dà fuoco

Di Niccolò De Rosa
bus-san-donato
20 Marzo 2019
Secondo le ricostruzioni, l'autore del gesto voleva condurre il bus con a bordo 51 ragazzini fino all'aeroporto di Linate per compiere una strage. Fermato lungo il percorso, l'uomo ha cercato di appiccare fuoco al mezzo, ma le Forze dell'Ordine, allertate da uno dei giovani passeggeri, hanno evitato la tragedia.
Facebook Twitter More

Nella mattina di mercoledì 20 marzo, un 47enne italiano di origini senegalesi ha dirottato un bus delle Autoguidovie di Crema che stava riportando 51 ragazzi delle medie e due docenti accompagnatori a Vailati di Crema, nel Cremonese.

 

I fatti

L'uomo, dopo aver minacciato i passeggeri con un coltello ed essersi assicurato di aver sequestrato tutti i cellulari dei presenti, avrebbe dichiarato la propria volontà di non fermare il mezzo fino all'aeroporto di Linate, dove poi avrebbe compiuto «una strage».

 

Fortunatamente uno dei giovani scolari è riuscito a nascondere il proprio telefonino e avvertire le Forze dell'Ordine. I carabinieri hanno quindi istituito una serie di posti blocco lungo la Paullese e intorno alle 11.50, dopo aver tentato di sfondare la barriera delle pattuglie, il bus impazzito ha terminato la sua corsa contro un guard rail. Il viaggio di paura è durato circa una quarantina di minuti.

 

A questo punto, sfumato il suo folle piano, il dirottatore ha dato fuoco al bus dopo averlo cosparso di benzina, ma il pronto intervento degli agenti ha consentito il salvataggio di tutti i passeggeri - fatti uscire da un finestrino mentre il veicolo stava già per essere divorato dalle fiamme - e l'arresto dell'attentatore.

 

Come spiegare il terrorismo a bambini e ragazzi

 

La ricostruzione

Stando alle prime notizie giunte ai media, l'autore avrebbe agito per vendicare i «migranti morti del Mediterraneo» e non sembra essere legato né ad alcuna cellula terroristica, né ad ambienti estremisti.

 

Il 47enne però aveva avuto precedenti per guida in stato d'ebrezza e molestie sessuali nei confronti di una minore. Eppure non era la prima volta che guidava uno scuolabus, visto che l'autista era un volto noto a insegnanti e alunni.

 

Al momento l'uomo è piantonato all'Ospedale Niguarda di Milano.

 

Tutti salvi

Nonostante il grande spavento, tutti sono usciti incolumi da quella che poteva essere una vera tragedia: 12 ragazzini e due adulti sono stati portati in ospedale per una lieve intossicazione, mentre altri studenti hanno riportato solo lievi escoriazioni dovute alla fuga dal bus.

 

FONTI: Corriere della Sera, SkyTg24, Giornale dei Navigli