Ecografi portatili

Solidarietà e impegno: ASM dona un ecografo portatitle al S.Paolo di Milano

Di Niccolò De Rosa
ecografo-1
20 Ottobre 2016
L'Associazione italiana sullo Studio delle Malformazioni (ASM) si è impegnata in una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi che porterà sette ecografi portatili all'avanguardia in altrettanti ospedali italiani.
Facebook Twitter More

Mercoledì 19 ottobre, l'ASM ha donato al Presidio Ospedaliero San Paolo di Milano, già in prima fila per iniziative come il Decalogo della Maternità Sicura, il primo dei sette ecografi che via via verrano consegnati ad altrettante strutture sanitarie italiane (il prossimo ospedale a beneficiarne sarà quello di Treviglio).

 

Con tale iniziativa, l'Onlus che da 35 anni si impegna nello studio delle malformazioni dei nascituri vuole contribuire e a prevenire complicanze evitabili prima e durante il parto. Da qui la campagna di raccolta fondi, istituita proprio da ASM, per dotare alcuni ospedali meritevoli di apparecchiature all'avanguardia come, per l'appunto, l'ecografo portatile di ultima generazione consegnato allo Staff del S.Paolo.

L'ecografo portatile si può staccare dalla sua postazione di ricarica e divenire così uno strumento agile ed efficace per ogni circostanza

 

UN AIUTO PER TUTTE LE MAMME

Maneggevole e capace di fornire immagini di qualità elevata, l'ecografo donato al S.Paolo aiuterà i medici a riconoscere per tempo eventuali problemi del feto e a migliorare l'esperienza del parto per molte madri, soprattutto quelle coinvolte in una gravidanza gemellare: se prima infatti, l'aspettare due gemelli era quasi sempre sinonimo di parto cesareo, ora grazie alle ecografie più avanzate si possono stabilire con maggior esattezza le posizioni dei nascituri e, se le circostanze lo consentono, procedere quindi al parto naturale senza alcun rischio per la madre o per i piccoli.

 

Alla consegna dell'utile strumento sono intervenuti Marinella Di Capua, Presidente di ASM, Anna Maria Marconi, Professore Associato di Ostetricia e Ginecologia dell'Unimi e Direttore della UOC di Ostetricia e Ginecologia del S.Paolo, e Marco Salmoiraghi, Direttore Generale dell'ASST San Paolo e Carlo, che ha espresso tutta la sua soddisfazione per il lavoro sinergico di due eccellenze nel campo della prevenzione e della cura dei neonati