News

Stop al fumo in auto con bambini e donne incinte

sigarettaautobambini
01 Febbraio 2016
Da domani entra in vigore la nuova norma riguardante il fumo in auto con bambini e donne incinte. E per chi getta mozziconi per terra o in acqua, multe fino a 300 euro.
Facebook Twitter More

Niente più sigarette in auto se ci sono minorenni o donne incinte. Da domani, 2 febbraio, entrerà in vigore il decreto legislativo sui prodotti a base di nicotina. Tra le novità appunto, il divieto di fumare in automobile in presenza di bambini e donne incinte come anche fuori dagli ospedale pediatrici.

 

Chi si accende una sigaretta lo stesso, rischia una multa da 500 euro.

Da 60 a 300 euro invece per chi getta mozziconi a terra o in acqua.

 

E un tabaccaio che vende un pacchetto ai minorenni, se viene sorpreso per due volte, può subire la revoca di licenza.

 

I prossimi step: da maggio saranno fuori commercio le mini-confezioni e via alle foto con le malattie provocate dalle sigarette

 

Verranno anche tolti dal commerci i mini-pacchetti di sigarette da 10, ritenuti più accessibili ai giovani perché più economici.

 

Per lo stesso motivo i sacchetti di tabacco sfuso da arrotolare non potranno pesare meno di 30 grammi. Saranno anche vietate le sigarette 'aromatizzate'. La motivazione? Perché tendono a dare l'impressione di essere meno nocive per la salute.

 

Inoltre il 65% del pacchetto sarà coperto da immagini e avvertimenti molto forti che illustrano i rischi legati al fumo. Ora occupano il 30-40% e sono frasi circondate da un bordo nero. 

 

 

Fumo: i dati in Italia

 

In Italia, secondo il Ministero della Salute, su 52,3 milioni di abitanti con età superiore ai 14 anni, i fumatori sono circa poco più di 10 milioni. Il 60% sono uomini. Il fumo provoca tra i 70 e gli 83mila morti all'anno.

 

Fonte: Governo.it, salute.gov.it e Consiglio dei Ministri 12 ottobre 2015