News

Terremoto in Centro Italia: evacuate diverse scuole

terremotoaquila
18 Gennaio 2017
La terra trema ancora in Centro Italia. Si sono sentite tre forti scosse con magnitudo fino a 5,4, alle 10.24, 11.14 e 11,25 di oggi. Le zone colpite sono quelle già toccate dai precedenti terremoti: L’Aquila e Rieti.  Per precauzione diverse scuole sono state evacuate.
Facebook Twitter More

18 gennaio 2017. La terra continua a tremare in Centro Italia, andando a colpire le zone già messe in ginocchio dai precedenti terremoti. Una prima scossa è stata sentita alle 10:24 di oggi, una seconda alle 11:14 e la terza alle 11:25.

(Leggi anche: protezione civile, 10 cose da fare in caso di terremoto)

 

Le tre scosse

La prima scossa di magnitudo 5:3  si è sentita anche in Lazio, Abruzzo e Marche. I comuni più vicini all’epicentro sono Montereale (AQ), Capitignano (AQ), Campotosto (AQ) e Amatrice (RI) e il terremoto è stato localizzato a una profondità di circa 9 km.

Dopo la prima scossa molto forte, ce ne sono state altre quattro di minore entità (magnitudo 3,2).

 

Alle 11:14 la terra trema una seconda volta, con magnitudo 5,5. Alle 11:25, la terza, di magnitudo 5,3.

 

L’evento sismico è avvenuto in una zona a sud dell’area della sequenza iniziata il 24 agosto 2016 in Italia centrale.

 

Diverse scuole sono state evacuate

Diverse scuole sono state evacuate ad Ancona, Rieti, Foligno, ma anche a Roma. In generale nel Lazio, in Abruzzo e nelle Marche. Gli studenti per precauzione sono stati fatti uscire dagli istituti. 

 

 

Per approfondire e aggiornamenti: il sito dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia

http://comunicazione.ingv.it/index.php/comunicati-e-note-stampa/1477%20EVENTO-SISMICO-IN-PROVINCIA-DELL-AQUILA-M-5-3-18-GENNAIO-2017  e info del terremoto in tempo reale