News

Torino: scambio di neonati in ospedale

braccialettoneonato
11 Maggio 2015
Scambio di neonati in ospedale, al Sant'Anna di Torino. Un errore umano che non doveva accadere, ma che è stato scoperto grazie al dubbio del padre e al braccialetto del neonato.
Facebook Twitter Google Plus More

Un errore umano. Che però è durato pochissimo. All'ospedale Sant'Anna di Torino una giovane mamma si è vista portare il bimbo sbagliato. La situazione si è comunque risolta in pochissimi minuti. (Leggi anche: scambio di neonati, un evento raro)

 

"Con ogni probabilità - spiegano fonti dell'ospedale - si è trattato di una svista di un'infermiera. Non doveva accadere, certo. Ma i nostri sistemi di controllo sono sicuri".

 

Il primo ad accorgersi delle scambio di neonati in culla il neo-papà, un ucraino: il piccino era più magro rispetto a suo figlio. In effetti il peso del neonato non corrispondeva, era molto inferiore a quello della nascita.

 

A quel punto è stato controllato il braccialetto e si è scoperto l'errore. Il papà si è arrabbiato e ha chiesto di avere il suo bambino. Alla vista del suo piccolo si è di nuovo tranquillizzato.

 

"E' stato un errore umano gravissimo, ma per fortuna abbiamo dei buoni sistemi di controllo che permettono di intercettare l'errore". Così Enrico Bertino, primario di Neonatologia alla Clinica Universitaria dell'Ospedale di Torino, commenta lo scambio di neonati nel suo reparto.

 

Un sistema incrociato per evitare gli errori

 

L'errore è stato comunque scoperto grazie al sistema di controllo in vigore da anni: il braccialetto alla nascita. Come spiega il primario, alla nascita a ogni neonato in sala parto viene messo un braccialetto, in presenza dei genitori. Uno identico viene messo alla mamma, che non può toglierselo per nessuna ragione. "Quando il neonato arriva in reparto inoltre si stacca un adesivo che viene inserito nella cartella del neonato. E' un sistema incrociato di controlli triplo, diffuso per legge in tutta Italia".

 

Un episodio sicuramente spiacevole, ma a lieto fine.

Dal forum: è nato! Gli annunci nascita delle utenti