News

Torino: sospetto caso di tetano in una bimba

ospedale
09 Ottobre 2017
Le condizioni della bimba di sette anni sono stabili: reagisce alle terapie e i medici sono "moderatamente ottimisti". La piccola è ricoverata all'ospedale infantile Regina Margherita di Torino per un sospetto caso di tetano.
Facebook Twitter Google Plus More

E' stata portata sabato pomeriggio d'urgenza al pronto soccorso dell'ospedale Infantile Regina Margherita di Torino una bimba di sette anni. Era cosciente, ma scossa da convulsioni e contrazioni irrefrenabili che hanno allertato subito il personale medico.

Il sospettato numero uno è il tetano. Le analisi, come riporta "La Stampa", hanno confermato che la bambina non era mai stata vaccinata contro la malattia.

 

"Sospetto caso di tetano"

Nonostante l'invito alla prudenza, dall'ospedale si parla di "sospetto caso clinico di tetano". I sintomi sono compatibili ed è stato avviato il trattamento contro la tossina.

Leggi anche: Vaccino per il tetano

 

Le condizioni della bambina, sedata ma non intubata, sembrano migliorare. La situazione è stazionaria e la prognosi riservata.

 

L'antitetanica, ricorda all'Ansa il direttore del Dipartimento di malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità (Iss), Gianni Rezza, "è tra le 4 vaccinazioni da decenni obbligatorie, viene somministrata nel primo anno di vita del bambino e prevede dei richiami negli anni. Ora - sottolinea - è stata anche inclusa tra le dieci vaccinazioni obbligatorie per l'iscrizione a scuola".

Il vaccino contro infatti il tetano è tra tra i dieci obbligatori per la frequenza scolastica secondo il decreto Lorenzin.

 

Come avverte l'esperto, vaccinare i bimbi "è fondamentale: il batterio del tetano, infatti, si trova nell'ambiente e nel terreno; la malattia non si trasmette da persona a persona, ma il rischio di contagio esiste ad esempio ferendosi ed entrando in contatto col terreno contaminato. L'unica arma per difendersi è quindi la vaccinazione".

 

Secondo l'Istituto superiore di sanità, ogni anno sono circa 5.000 i bambini che non vengono vaccinati contro malattie come tetano, poliomelite e difterite.

 

Per saperne di più: l'approfondimento sul tetano dell'Iss e gli aspetti epidemiologici del tetano in Italia