Ricerca

Troppo tempo davanti allo schermo modifica il cervello dei bambini

Di Sara De Giorgi
tablet
06 Novembre 2019
Secondo un recente studio americano, il tempo eccessivo trascorso davanti agli schermi digitali (tablet, tv, ecc.) modificherebbe il cervello dei bambini. In particolare, all'uso esagerato di smartphone corrisponderebbe anche una minore integrità della "sostanza bianca" nel cervello, in tratti che coinvolgono le funzioni del linguaggio e dell'alfabetizzazione
Facebook Twitter More

Secondo un recente studio il tempo eccessivo trascorso davanti agli schermi modificherebbe il cervello dei bambini.

 

Infatti, alcuni ricercatori del Cincinnati Children's Hospital hanno portato avanti una ricerca, pubblicata sulla rivista Jama Pediatrics, basata sulle risonanze cerebrali dei bambini, relazionandole ad una perdita di capacità cognitive legata all'uso dei device digitali.

 

LEGGI PURE: Bambini e tecnologia, istruzioni per l'uso

 

Gli scienziati hanno lavorato su un campione di 47 bambini e bambine sani in età prescolare (tra 3 e 5 anni), facendo fare ai piccoli un test specifico e una risonanza magnetica per individuare l'integrità della "sostanza bianca". Ai genitori è stato fatto compilare un questionario sul tempo trascorso dai piccoli davanti agli schermi.

 

Dall'indagine è emerso che, in molti di questi bambini, un uso dello smartphone e di altri device simili superiore a quello raccomandato dalle linee guida dell'American Academy of Pediatrics era associato a livelli inferiori di "organizzazione microstrutturale e di mielinizzazione di tratti di sostanza bianca del cervello", le quali supportano il linguaggio e le abilità legate all'alfabetizzazione.

 

«Alti punteggi nel questionario sono associati significativamente ad un linguaggio meno espressivo, a una minore abilità di dare il nome rapidamente agli oggetti e a più basse capacità di scrittura. All'aumentare del punteggio è risultata associata anche una minore integrità della sostanza bianca, in tratti che coinvolgono le funzioni del linguaggio e dell'alfabetizzazione», hanno spiegato gli scienziati.

 

TI PUO' INTERESSARE PURE: Educare i bambini alla tecnologia, 4 consigli pratici

 

I risultati di questo studio confermano che è importante, dunque, seguire le linee guida dell'American Academy of Pediatrics (AAP), che stabilisce limiti ben precisi sull'uso dei media da parte dei bambini, citando anche tutti i rischi cognitivo-comportamentali.

 

RIcordiamo che l'AAP raccomanda ai bimbi con meno di sei anni l'utilizzo di schermi non più di una, due ore al giorno. Questo comprende un po' tutto: televisione, siti internet, video in streaming, giochi e app.

 

LEGGI ANCHE: Bambini e tecnologia, quanto tempo possono stare davanti a tv, smartphone, tablet?

 

GUARDA ANCHE: