Scuola

Usa: ritornano le scuole con classi separate maschi e femmine, ma è polemica

classiseparate
02 Dicembre 2014
Nelle classi separate maschi e femmine imparano meglio. Ma nelle classi miste si cresce in maniera più equilibrata. Inoltre la separazione fa pensare a un ritorno alla segregazione sessista. Negli Usa, dove sono sempre di più le classi separate, cresce la polemica se siano giuste o sbagliate.
Facebook Twitter More

Fino a qualche tempo fa quando si parlava di classi separate tra maschi e femmine, ci si riferiva alla scuola dei nostri nonni, quella raccontata dal libro Cuore di De Amicis.
Ora, invece, se ne parla nel Paese più avanzato del mondo: gli Stati Uniti.

 

Negli Usa la separazione ha iniziato a diffondersi prima tra i prestigiosi istituti privati dell'élite, quelli di Manhattan, per poi arrivare alle scuole pubbliche dei sobborghi.

 

Secondo i dati del dipartimento per l’Istruzione sono 850 le scuole pubbliche americane che hanno solo classi separate e 750 quelle che ne hanno almeno una. Mentre  dieci anni fa erano solo 34 le scuole completamente separate e 122 con alcune classi. 

 

Con le classi separate si apprende meglio

 Alla base di questa scelta ci sarebbero vari studi di pedagogia e psicologia che affermano che non solo le femmine maturano prima e spesso hanno un miglior rendimento scolastico dei maschi, ma anche che ragazzi e ragazze seguono percorsi di apprendimento diversi. I maschi prediligono le materie scientifiche e lo sport e sono più indisciplinati. Le femmine vanno bene in in lettere, amano l'arte e vanno male in matematica.

Leggi anche: In quale campo è più portato il tuo bambino?


E proprio perché la separazione rende più facile l'apprendimento si sta diffondendo nelle scuole più disagiate e secondo alcuni dati pare che porti dei miglioramenti nel rendimento scolastico degli istituti più problematici.

Leggi anche: Scuola pubblica e i principali metodi didattici

 

 

Nelle classi miste c'è maggior equilibrio e si cresce in maniera più integrata

Al contrario i sostenitori delle classi miste sostengono che avere compagni di sesso diverso dà maggior equilibri psicologico e fa crescere in maniera più integrata. 


Si aggiungono inoltre le proteste da parte delle associazioni per i diritti civili che definiscono la separazione delle classi, il ritorno alla "segregazione in base al sesso". 

E in alcuni stati come la Louisiana e il West Virginia, l'associazione 'American civil liberties' ha vinto dei ricorsi contro le classi separate,  che sono dovute tornare ad essere miste.

 

Quindi ora il dibattito è più acceso che mai e l'amministrazione Obama ha ha diffuso delle nuove linee guida per la formazioni delle classe separate, imponendo ai distretti scolastici di motivare con gli eventuali vantaggi accademici che la separazione maschi e femmine potrebbe avere, mentre una motivazione biologica sulla differenza tra ragazzi e ragazze non sarà sufficiente per istituire classi separate.​

Leggi anche: Studio Uk: il rendimento scolastico dipende il 60% dai geni, il 40% dall'ambiente

 

Guarda il video