News

Vaccini e obbligo: nessun bambino quest'anno sarà escluso da nidi e materne

10_autismo_vaccini
03 Agosto 2018
Sono stati approvati in commissione Affari costituzionale due emendamenti identici di Lega e M5s all'articolo 6 del decreto "proroghe". Decade per quest'anno quanto richiesto dalla legge dell'ex ministro Lorenzin e viene fatta slittare all'anno scolastico 2019/2020 l'esclusione da nidi e materne dei bambini non in regola con le vaccinazioni
Facebook Twitter More

L'obbligo di vaccinazione slitta al 2019/2020. 

M5S e Lega hanno presentato oggi due emendamenti identici, all'articolo 6 del Decreto milleproroghe, che sono stati approvati dalla commissione Affari costituzionali del Senato.

 

I due emendamenti rimandano all'anno scolastico 2019- 2020 il divieto di accesso ai servizi educativi per l'infanzia e alle scuole per l'infanzia, dei bambini le cui famiglie non presentino la documentazione comprovante l'avvenuta vaccinazione. 

 

A inizio luglio invece il ministro della Salute Giulia Grillo aveva emanato una circolare. Prevedeva la validità della documentazione già presentata per l'anno scolastico 2017-2018, se il minore da 6 a 16 anni non deve effettuare nuove vaccinazioni o richiami e quando non si tratta di prima iscrizione. Per i bambini da 0 a 6 anni e per la prima iscrizione alle scuole (6-16 anni), invece, basterà una "dichiarazione sostitutiva di avvenuta vaccinazione".