Cronaca

La bufala dell'infermiera in Zambia che avrebbe scambiato 5000 neonati

Di Sara De Giorgi
famigliaospedale
09 Aprile 2019
Secondo i media zambiani un'infermiera che è in fin di vita a causa di un tumore avrebbe confessato di aver scambiato circa cinquemila bambini, nati negli anni tra il 1983 e il 1995, all'ospedale University Teaching Hospital della capitale Lusaka. Si pensa a una bufala, ma la polizia sta facendo indagini.
Facebook Twitter More

Un'infermiera zambiana, in fin di vita a causa di una grave malattia, avrebbe rivelato di aver scambiato cinquemila neonati per puro divertimento all'University Teaching Hospital della capitale Lusaka.

 

Dalle indagini realizzate fino ad ora è venuto fuori che nel registro degli impiegati presso il reparto di maternità dell'ospedale non vi è nessuna con il nome dell'infermiera, cioè Elizabeth Bwalya Mwewa.

 

Dunque la notizia, che sta circolando nel web e sui social media, sembrerebbe avere l'aspetto di una fake news.

 

In base a ciò che è riportato dai giornali zambiani, la donna, ammalata di tumore, avrebbe confessato sul letto di morte di aver scambiato - per puro divertimento - bimbi appena nati negli anni tra il 1983 e il 1995, prendendo in giro così migliaia di mamme.

 

Lunedì scorso l'infermiera avrebbe detto: «Possa Dio perdonarmi per i miei peccati. L'ho fatto per divertirmi. Ho un cancro terminale e so che presto morirò. Nei 12 anni in cui ho lavorato al reparto maternità dell'University Teaching Hospital, ho scambiato cinquemila bambini. Se siete nati tra il 1983 e il 1995, è possibile che i vostri genitori non siano quelli veri. Date un'occhiata ai vostri fratelli e cercate di capire. Vi prego di perdonarmi».

 

Attualmente, la polizia zambiana sta facendo indagini al riguardo.

 

Leggi le altre notizie dal magazine

 

GUARDA ANCHE LA GALLERIA FOTOGRAFICA: