Abbigliamento

​Zara vende una maglia bimbo a righe con una stella gialla, è polemica sul web

magliettazara
28 Agosto 2014
Zara ha messo in commercio una maglia per bimbi a righe con una stella gialla all'altezza del cuore. Molti sul web hanno polemizzato sul fatto che ricordi la divisa dei campi di concentramento. La società spagnola si è scusata e ha ritirato le magliette dal mercato
Facebook Twitter More

Gli stilisti di Zara hanno disegnato un modello di maglietta per bimbi che avrebbe dovuto richiamare l’uniforme dello sceriffo americano.

 

Invece, il capo di vestiario ha fatto tornare in mente a molti i tempi bui dell’Olocausto, quando era utilizzata una stella gialla per identificare le persone di religione ebraica.

 

Ciò ha suscitato l'indignazione del 'popolo della rete' e per questo motivo Zara ha ritirato la maglietta a righe con la grande stella gialla all’altezza del cuore.

 

 

Si è trattata di una gaffe non premeditata, eppure davvero tanti hanno criticato aspramente l’azienda spagnola, che aveva distribuito il capo nei negozi di tutto il mondo.

 

L’équipe di Zara ha scritto sul suo account Twitter ufficiale: “Siamo realmente dispiaciuti. Era ispirata alle stelle degli sceriffi dei classici film Western e non è più nei nostri negozi”.

 

Ma non è la prima volta che Zara finisce sotto accusa per i suoi capi: qualche anno fa una polemica simile era scoppiata per una borsa floreale, sulla quale era presente una svastica verde. Anche in quel caso ci fu il ritiro dal commercio.

 

Leggi tutto sul tema abbigliamento bambini

Vuoi confrontati con altri genitori? Entra nel forum sezione abbigliamento baby