Significato dei nomi

Origini, significato, onomastico, frequenza, varianti italiane e straniere, curiosità, qualità personale e portafortuna di 6000 nomi italiani e stranieri. Per vedere il risultato, scrivi il nome o l'iniziale e clicca su cerca. Leggi anche i 100 nomi per bambini più amati in Italia

Nome Valento - Origine e significato

Valento

Nome Valento - Origine e significato:

Variante italiana maschile di Valentino

Origine
Latina

Significato
“Colui (o colei) che vale, sta bene in salute [sia nel corpo sia nello spirito]”

Onomastico
14 febbraio (San Valentino martire)
25 luglio (Santa Valentina vergine e martire)
29 luglio (San Valente vescovo di Verona)

Frequenza
Valentino conta circa 33.000 omonimi italiani, Velentina poco più di 25.000. Le poche varianti (compreso l’originario Valente: 900) insieme superano di qualche decina quota 1000.

Varianti italiane
Maschili: Valente, Valento, Valentiniano (patronimico), Valenzio, Valenzo, Valenzano… Vale (diminutivo popolare, come Valerio)…
Femminili: Valentina, Valenta, Valenzia, Vale (diminutivo popolare, come Valeria)…

Varianti straniere
Maschili:
Valentin: francese inglese russo tedesco e plurilingue;
Valentín: spagnolo;
Valens: latino e francese multilingue;
Valentinus: latino, tedesco e plurilingue;
Valent e Valiant: inglese;
Valia, Valiaka: slavo e russo [Valentino e Valentina];
Valentinien: francese;
Felten: variante tedesca [Valentino]
Femminili:
Valentine: francese inglese tedesco e plurilingue

Curiosità sul nome (nelle arti, lettere, scienze, storia e varia umanità)
San Valentino presbitero e martire del III secolo: faceva il medico ed è per tradizione il santo protettore degli innamorati perché anticamente il 14 febbraio - sua festa - era considerato il giorno in cui finiva il corteggiamento e cominciava l’accoppiamento amoroso degli uccelli (delizioso annuncio della primavera)…
Le Valentine possono festeggiare, tra le loro omonime sante, Valentina vergine e martire, uccisa in Palestina durante la persecuzione del 308.
Fra gli omonimi santi ‘Valente’, diffuso e sentito è il culto per il vescovo di Verona, vissuto nel VI secolo.
In Francia e Gran Bretagna, i bigliettini che si scambiano gli innamorati sono detti ‘valentine’.
Valerio e Valeria (vedi) con tutta la loro numerosa famiglia onomastica gravitano nell’alveo etimologico e semantico di Valentino: derivano tutti dal verbo latino ‘valere’ che significa “star bene”. Da ciò il saluto: ‘Vale!’ ossia “stai bene!” o ‘Valete!’: “State bene!”…

La storia ricorda Cesare Borgia detto ‘il Valentino’ condottiero indicato come esempio di ‘principe’ dallo storico Niccolò Machiavelli.
La russa Valentina Tereskova s’è consegnata alla storia come prima astronauta al femminile.
In Italia, fra i più noti omonimi: l’editore Valentino Bompiani, lo stilista Valentino [Garavani] e il motociclista Valentino Rossi. Ma il ‘Valentino’ per antonomasia è l’attore statunitense di origini italiane, al secolo Rodolfo Valentino.
Fra le donne emeriti, due attrici: Valentina Cortese, Valentina Fortunato; e una schermitrice: Valentina Vezzali.
Nella letteratura, spiccano la celeberrima poesia ‘Valentino’ di Giovanni Pascoli e il romanzo ‘Valentina’ di George Sand. Nei fumetti l’eroina Valentina creata da Guido Crepax e il ‘Principe Valiant’ eroe creato da Hal [Harold] Foster.

Qualità personale

Nome augurale: il neonato e la neonata siano sempre in forma!
Energico, tecace, appassionato (Valentino)
Aura lieve come ‘vela latina’ (Valentina).

Totem portafortuna

Animale:
Al maschile: ippocampo
Al femminile: colomba

Pianta:
Al maschile: digitale
Al femminile: giglio

Colore dominante:
Al maschile: verde-blu
Al femminile: verde

Redattore: Michele Francipane, pedagogista, psiconomasta e autore di vari saggi fra cui la trilogia ‘Dizionario ragionato dei nomi’ -‘Dizionario ragionato dei cognomi’ - ‘Dizionario ragionato dei Santi’. Ha inventato il ‘Giocabolario’ anche in versione Braille per i non vedenti.


Dal magazine: nomi per bambini
Dal forum: nomi per bambini


Origine del nome:

latina