Oroscopo

I bambini nati sotto il segno della Vergine

Di Cristina Malacarne
oroscopovergine
21 Agosto 2013 | Aggiornato il 23 Agosto 2018
Nati dal 23 agosto al 22 settembre, i bambini del segno della Vergine sono calmi, seri e riflessivi e hanno un innato senso del dovere. Sono molto intelligenti, possiedono un acuto spirito di osservazione e un’ottima memoria. Leggi gli aspetti del segno, i 12 ascendenti e il rapporto con il segno dei genitori.
Facebook Twitter More

Le caratteristiche del segno

 

Grazie al suo carattere calmo, serio e riflessivo, il bambino Vergine non da molte preoccupazioni ai suoi genitori. Fin da piccolo, infatti, ha un innato senso del dovere e sa distinguere tra ciò che si deve e non si deve fare. Difficilmente si lascia andare al capriccio, e quando è contrariato mostra un atteggiamento chiuso, non protesta apertamente, ma cova tenaci risentimenti.

E’ naturalmente riservato e fa fatica a manifestare i suoi sentimenti e il suo bisogno di affetto. Questo bambino va aiutato ad accettare la propria istintualità e la propria fisicità, perché lui, di suo, per eccessivo pudore e senso critico, tende ad avere un atteggiamento troppo rigido.

Voi genitori insegnategli ad essere più spontaneo sia fisicamente sia psicologicamente. Per esprimere al meglio la sua affettività (che peraltro è molto intensa) è essenziale che stabilisca un intenso dialogo con le persone che ama. Abituatelo a scherzare di più, insegnategli il gusto del gioco, alimentate la sua fantasia e la sua creatività, fate in modo che impari ad essere “bambino” e a prendere le cose con maggiore leggerezza.

E’ molto intelligente, possiede un acuto spirito di osservazione ed ha un’ottima memoria. Questo bambino è logico e razionale e il suo modo di osservare cose, fatti e situazioni rivela un notevole senso critico. La sua intelligenza gli permetterà di ottenere ottimi risultati nello studio, nella vita e anche nella professione. Ingegnoso ed organizzato, spesso dimostra di avere una saggezza quasi da adulto, che lo porta a porsi obiettivi concreti e pratici. Per vivere serenamente ha costantemente bisogno di un ambiente sereno, ordinato, di norme che lo facciano sentire rassicurato. A voi genitori il compito di fargli capire che l’imprevisto non è una tragedia, che l’essere flessibili aiuta a vivere meglio, che ogni tanto si può rompere qualche regola, che non si può tenere sempre tutto sotto controllo. Interiormente, nonostante l’aspetto pacato e tranquillo, è preda di insicurezze che vanno pazientemente scardinate, aiutandolo a sviluppare fiducia e sicurezza in se stesso e nel prossimo. Se aiutato ad aprirsi di più il piccolo Vergine è una delizia di bambino, sempre pronto a dialogare e a collaborare.

La Vergine e i 12 ascendenti

 

L'ascendente può incidere molto sul modo d'essere e i comportamenti del vostro piccolo Vergine. Ecco le 12 combinazioni astrologiche.

VERGINE ASCENDENTE ARIETE

VERGINE ASCENDENTE TORO

VERGINE ASCENDENTE GEMELLI

VERGINE ASCENDENTE CANCRO

VERGINE ASCENDENTE LEONE

VERGINE ASCENDENTE VERGINE

VERGINE ASCENDENTE BILANCIA

VERGINE ASCENDENTE SCORPIONE

VERGINE ASCENDENTE SAGITTARIO

VERGINE ASCENDENTE CAPRICORNO

VERGINE ASCENDENTE ACQUARIO

VERGINE ASCENDENTE PESCI

Il rapporto del bambino Vergine con il segno dei genitori

 

Dal punto di vista astrologico, come funziona il vostro piccolo Vergine con il segno zodiacale di mamma e papà? Scopritelo subito.

BAMBINO VERGINE, MAMMA O PAPA' ARIETE

BAMBINO VERGINE, MAMMA O PAPA' TORO

BAMBINO VERGINE, MAMMA O PAPA’ GEMELLI

BAMBINO VERGINE, MAMMA O PAPA’ CANCRO

BAMBINO VERGINE, MAMMA O PAPA’ LEONE

BAMBINO VERGINE, MAMMA O PAPA’ VERGINE

BAMBINO VERGINE, MAMMA O PAPA’ BILANCIA

BAMBINO VERGINE, MAMMA O PAPA’ SCORPIONE

BAMBINO VERGINE, MAMMA O PAPA’ SAGITTARIO

BAMBINO VERGINE, MAMMA O PAPA’ CAPRICORNO

BAMBINO VERGINE, MAMMA O PAPA’ ACQUARIO

BAMBINO VERGINE, MAMMA O PAPA’ PESCI

LA CARTA D'IDENTITA' DELLA VERGINE

 

  • Pregi: perspicace, prudente, diligente, comunicativo, altruista, coscienzioso

  • Difetti: pedante, puntiglioso, pignolo

  • Pietra portafortuna: zaffiro

  • Colore: il grigio che tranquillizza

  • Da grande sarò: chimico, biologo, farmacista, medico, analista, amministratore

  • Personaggi famosi: J. W. Goethe, Ingrid Bergman, Greta Garbo, Bruce Springsteen, Sofia Loren, Sean Connery, Richard Gere, Michael Jackson, Reinhold Messner, David Copperfield.

LA FIABA DELLA VERGINE (dedicata soprattutto alle future mamme)

Le future mamme controllano con impazienza il calendario per verificare la data più probabile della nascita della loro creatura, ma chi aspetta un bimbo baciato dal segno della Vergine può stare certa che il piccolo andrà incontro alle sue esigenze.

Fluttuando come una delicata ninfea il nascituro contava sulle dita ormai ben formate il giorno più propizio per venire al mondo.

"Lunedì la mamma incontrerà un’amica che non vede da lungo tempo. Sarebbe davvero scortese scombinare i suoi piani – pensò il piccolo.

Martedì era davvero impossibile: fra visite a parenti ed amici la mamma non avrebbe avuto un minuto libero. Mercoledì la nonna sarebbe andata a trovarla per preparare la sua cameretta: meglio non agitarla.

Giovedì e venerdì erano impegnati dal corso preparto al quale la mamma non mancava mai.Sabato i futuri genitori avevano in programma di montare la culla. Sarebbe stato un vero peccato venire al mondo senza un lettino in cui dormire!

Il piccolo non riusciva a trovare il giorno giusto in cui venire alla luce.

"Chissà quando potrò indossare quella bella tutina gialla di cui la mamma mi parla sempre e che ha comprato per il giorno della mia nascita – si chiese.

"Gialla come il sole e le stelle, come la luce che questo piccolo astro porterà nella mia vita – diceva la mamma, che non aveva voluto conoscere il sesso del nascituro, fra sé e sé.

Domenica! Per quel giorno la mamma non prendeva mai impegni e pensava solo a riposarsi. Il suo entusiasmo si spense di colpo come la fiamma di una candela piega il capo ad un alito di vento: pensò infatti che non sarebbe stato molto educato disturbare la mamma proprio quando aveva bisogno di tranquillità. Quando sarebbe potuto venire al mondo senza scombinare i piani della sua famiglia? Mentre vagliava con metodo i pro e i contro di ogni giorno della settimana, sentì la mamma parlare al telefono.

"Lunedì prossimo? – chiese. – Alle dieci devo andare dal medico per controllare che il bimbo o la bimba stia bene".

"Perfetto! – pensò il nascituro. – Non c’è momento migliore. Non farò fare alla mamma un viaggio a vuoto".

Soddisfatto dalla scelta oculata si addormentò. Nessuno avrebbe potuto dire che il piccolo Vergine non fosse altruista e tanto meno che fosse disorganizzato: lunedì mattina avrebbe indossato la tutina gialla.

(Ilaria Prada)