Pasqua

I dentisti promuovono le uova di cioccolato (fondente)

bambina-cioccolato-coniglio
14 Aprile 2014 | Aggiornato il 21 Marzo 2016
Il cacao amaro, dicono infatti i dentisti del Congresso Nazionale del Collegio dei Docenti Universitari di Odontoiatria a Roma, è considerato un ottimo anti-carie. Promossi anche formaggi, verdure, mirtilli, yogurt, chewing-gum allo xilitolo e probiotici
Facebook Twitter More

In vista della Pasqua i dentisti promuovono le uova di cioccolato, meglio se fondente. Il cacao amaro, dicono infatti i dentisti del Congresso Nazionale del Collegio dei Docenti Universitari di Odontoiatria a Roma, è considerato dagli esperti un ottimo anti-carie, perché contiene sostanze antibatteriche che riescono ad avere la meglio anche sullo zucchero presente nei dolciumi al cioccolato.

Meglio però non abusarne, soprattutto se in tavola c'è anche una colomba, altro classico dolce pasquale: l'accoppiata zuccheri semplici e carboidrati è infatti ghiotta anche per lo Streptococcus mutans, il batterio che provoca la carie, e può portarci facilmente sotto il trapano del dentista. Leggi anche 32 cose da fare per Pasqua con i bambini

I CIBI ANTI CARIE: FORMAGGIO, MIRTILLI, YOGURT, VERDURE CRUDE

Nella dieta "salva-sorriso" via libera anche al formaggio, che aiuta i denti a non perdere smalto e a non essere attaccati da placca e carie. Sì anche ai mirtilli, che contengono sostanze antibatteriche in grado di ridurre il rischio carie del 45%, e allo yogurt, che riduce il pericolo di oltre il 20%. Nella dieta amica dei denti non dovrebbero inoltre mancare cicoria e verdure crude, considerate un ottimo spazzolino da denti naturale perché aiutano a eliminare residui di cibo.

Promossi anche i chewing-gum allo xilitolo, perché le ricerche hanno mostrato come questo particolare tipo di zucchero sia in grado di ridurre la proliferazione dei batteri. Stesso effetto anche da parte dei probiotici aggiunti ai latti artificiali per neonati: uno studio italiano discusso durante il congresso ha dimostrato che i fermenti lattici riducono la proliferazione dello Streptococcus mutans.

"Consumando cioccolato fondente all'80% si può ridurre il rischio di carie, soprattutto se si ha l'accortezza di non mangiarlo assieme a dessert troppo ricchi di zuccheri e carboidrati come la colomba pasquale, che ne vanificherebbero gli effetti positivi" conferma Antonella Polimeni, presidente del Collegio Nazionale dei Docenti Universitari di Odontoiatria, che sottolinea anche come una sana alimentazione e altre buone abitudini abbiano un ruolo fondamentale nella salute orale, sin da piccolissimi.

Leggi anche Dentini cariati e bambini

NO AL CIUCCIO DOLCIFICATO O BIBERON CON BEVANDE ZUCCHERATE

"Vietato dare al bimbo il succhiotto dolcificato con zucchero o miele o il biberon con camomilla o qualunque bevanda zuccherata per farlo addormentare, queste abitudini sono responsabili di carie diffuse sui denti da latte, pericolose perché possono compromettere lo sviluppo corretto della dentatura permanente" spiega infatti l'esperta.

"In virtù di un processo di trasmissione madre-bambino - avverte inoltre Polimeni - sono inoltre alte le possibilità che la mamma possa 'infettare' il piccolo con lo Streptococco Mutans. Questo sta a indicare che un'elevata presenza di carie nella mamma potrà influenzare in maniera significativa lo sviluppo di carie nel bambino già nella dentatura da latte".

TI POTREBBE INTERESSARE L'ARTICOLO LAVARSI I DENTI SENZA CAPRICCI e dal forum: lavoretti di Pasqua per bambini