Nostrofiglio

Pubblicità

Quel fastidioso prurito: e se fosse dermatite atopica?

 
eucerindermatiteatopicabambini

23 Novembre 2017
Durante la stagione fredda, la morbida pelle del tuo bambino è continuamente arrossata e tormentata da un incessante prurito? Potrebbe trattarsi di dermatite atopica, ma non temere, i rimedi per evitare che prenda il sopravvento non mancano.

Facebook Twitter Google Plus More

È inverno, fuori si gela, e pensi che la cosa migliore sia rintanarsi in casa al calduccio per evitare i malanni di stagione. Scelta giusta, il caldo è così confortevole, ma il tuo bambino inizia a grattarsi un po’ su tutto il corpo. Subito noti che la sua pelle è secca, desquamata e presenta delle eruzioni cutanee. Potrebbe trattarsi di dermatite atopica (anche detta eczema atopico), una patologia che ha tra i primi sintomi proprio l’alterazione della barriera cutanea.

Cos’è la dermatite atopica?
La dermatite è una patologia cutanea che colpisce circa il 20% dei bambini, anche se in modo diverso: nei neonati è concentrata sul viso e le sue estremità, nei bambini un po’ più grandi si diffonde soprattutto nelle pieghe delle gambe e delle braccia, e per i maschietti anche intorno ai genitali.

Avrà mangiato qualcosa che gli ha fatto male…
Al comparire di un eczema (zona della pelle arrossata, pruriginosa e talvolta umida) è naturale pensare a un’intolleranza – se ne parla tanto ultimamente – oppure a un semplice problema digestivo. Nulla di più sbagliato: i motivi possono essere vari, si va da quelli ambientali, come il freddo o l’inquinamento, a quelli genetici (se in famiglia sono presenti altri casi o c’è qualcuno affetto da patologie allergiche come asma, rinite e congiuntivite), fino all’eccessivo uso di saponi oppure a infezioni batteriche.

Come prevenire?
Come spesso avviene, la prevenzione può evitare gravi complicazioni: come regola generale è utile evitare saponi di scarsa qualità o molto aggressivi che possano seccare la pelle, non esagerare con bagni e docce, utilizzare indumenti di cotone (sciacquati bene dopo essere stati lavati con detergenti delicati) e tenere le unghie sempre corte per non graffiarsi durante gli attacchi di prurito. E ricorda: le unghie corte sono una buona abitudine sempre, non solo per evitare di graffiarsi durante lo sfregamento della pelle.

Come curarsi?

Meglio evitare i leggendari rimedi della nonna e affidarsi a una mirata terapia farmacologica e dermocosmetica, ovviamente dopo un controllo medico.

I trattamenti si suddividono in base alla fase della dermatite atopica. Essa infatti presenta due fasi che si alternano, dette fase di remissione e fase acuta.

Durante la fase di remissione (fase ‘silente’), in cui l’eczema non è presente ma la pelle è comunque sensibile e irritabile, è indispensabile fare costante utilizzo di prodotti emollienti. Questi prodotti aiutano la pelle a rinforzarsi e quindi a ridurre la frequenza delle fasi acute, le fasi più fastidiose, in cui sono presenti forte prurito e arrossamento.

 

La ricerca scientifica di Eucerin ha sviluppato la linea AtopiControl, pensata specificamente per la pelle iper-reattiva e a tendenza atopica, perfetta per neonati con almeno 3 mesi di vita, bambini e anche adulti. La linea AtopiControl si distingue per l’assenza di coloranti, parabeni e profumo, sia nei detergenti che nei trattamenti. Inoltre non è un farmaco, infatti non contiene cortisonici, solitamente prescritti durante la fase acuta. Il trattamento di base, da eseguire costantemente durante le fasi di remissione, può essere composto da AtopiControl Olio Detergente, un olio detergente doccia/bagno che assicura una detersione delicata e contemporaneamente aiuta a in grado di lenire il prurito e ridurre la secchezza. Nei primi 10 minuti dopo il bagno o la doccia, quando la pelle è ancora leggermente umida, vanno applicate creme emollienti come AtopiControl Crema (viso o zone specifiche) o Emulsione Corpo che hanno la funzione di idratare, ridurre il prurito e alleviare il rossore.

 

Durante le fasi acute (in cui si evidenziano zone del corpo, detti eczemi, arrossate e pruriginose), molto fastidiose a causa del prurito, la terapia che viene solitamente prescritta dai dermatologi si basa su creme al cortisone. Nei casi meno gravi è possibile utilizzare, sempre sotto consiglio del medico, creme con forte potere lenitivo e anti infiammatorio come Eucerin AtopiControl Crema Fasi Acute, un trattamento intensivo che allevia rapidamente la secchezza, l’irritazione e il prurito, donando sollievo immediato.