Disegni da colorare

Carnevale: 10 disegni da colorare delle maschere tradizionali

Di Nostrofiglio Redazione
31 gennaio 2013 | Aggiornato il 8 gennaio 2016
Uno scaltro Arlecchino, un goffo Pulcinella, una furba Colombina, un dotto Balanzone: sono solo alcune delle maschere tradizionali italiane di Carnevale disegnate per voi dall'illustratrice Cecilia Viganò. Da stampare e colorare.
colombina.1500x1000

Colombina, tipica maschera veneziana della commedia dell'arte. Nelle rappresentazioni è spesso oggetto di attenzioni da parte del padrone Pantalone. E' briosa e furba, compagna di Arlecchino

arlecchino.1500x1000

Arlecchino, famosa maschera bergamasca. E' molto conosciuto per il suo vestito di “cento” colori.

gianduia.1500x1000

Gianduja, maschera torinese, ha un nome che deriva dalla locuzione Gioann dla doja ovvero Giovanni del boccale. Allegro e godereccio, incarna lo stereotipo del "galantuomo" piemontese.

balanzone.1500x1000

Balanzone, bolognese, è il classico personaggio "serio", sapientone e presuntuoso che si lascia andare spesso in discorsi difficile e citazioni colte.

pulcinella.1500x1000

Pulcinella, napoletano, goffo e buffo è il degno compare di Arlecchino e talvolta il suo rivale.

meneghino.1500x1000

Meneghino è un diminutivo del nome Domenico. Di origine milanese, non ha mai indossato una maschera, ma si è sempre presentato a viso aperto e senza trucco. Questo fa di lui un personaggio libero. E' il servitore rozzo ma di buon senso.

pantalone.1500x1000

Pantalone è veneziano e rappresenta il tipico mercante vecchio, avaro e lussurioso.

stenterello.1500x1000

Stenterello è la maschera tradizionale di Firenze. E' chiacchierone, pauroso ed impulsivo; ma anche saggio, ingegnoso e pronto a schierarsi dalla parte del più debole.

rugantino.1500x1000

Rugantino è romano. Impersonifica il giovane arrogante e strafottente ma in fondo buono e amabile.

brighella.1500x1000

Brighella deve il suo nome al suo carattere attaccabrighe e dispettoso. Di origini bergamasche è il compare di Arlecchino.

Colombina, tipica maschera veneziana della commedia dell'arte. Nelle rappresentazioni è spesso oggetto di attenzioni da parte del padrone Pantalone. E' briosa e furba, compagna di Arlecchino |